Ho deciso di studiare economia e di lasciare il mio paese per Milano…

Salve, mi chiamo Elena, ho 19 anni e sto per iniziare l’università. Ho deciso di studiare economia e di andare a Milano.
Questa decisione mi crea dei dubbi, in questi giorni sto cercando casa insieme ad un’amica ma quando sento i miei li sento preoccupati e tristi. Io vengo da un piccolo paese del sud. Mi sento in colpa ad essermene andata, e se non fosse la scelta giusta?
Ho paura, 5 anni sono lunghi, ho paura di pentirmi. Potreste consigliarmi qualcosa. Vi ringrazio davvero tanto

Elena, 19 anni


Cara Elena,
come tanti ragazzi della tua età stai prendendo in mano la tua vita e facendo delle scelte che, in qualche modo, condizioneranno il tuo futuro. Hai i dubbi e le incertezze che assalgono tutti noi nel momento in cui facciamo delle scelte che cambiano in maniera così incisiva la nostra esistenza.
Hai deciso, a 19 anni, di spostarti da un piccolo paese del sud, ad una grande città come Milano, lasciando la tua famiglia e il tuo mondo. In questo dimostri di essere intraprendente e volenterosa. Sicuramente, aver condiviso con una tua amica tale scelta, può essere stato uno stimolo in più a decidere di affrontare il “viaggio” verso Milano.

Questo progetto maturato insieme vi permetterà, rispetto al piccolo paese in cui vivete, di frequentare l’università, di costruirti una professione e di sperimentare nuove opportunità di crescita personale.
Ti chiedi se sia o meno la scelta giusta quella che stai facendo. Dici che 5 anni sono lunghi ed hai paura di pentirti.
Noi non sappiamo darti una risposta, però possiamo suggerirti di seguire i tuoi desideri, i tuoi sogni e credere nelle ragioni che ti hanno portata a fare questa scelta. E vedrai che troverai le risposte dentro di te.
Sai, decidere di portare dei cambiamenti nella propria vita può essere doloroso, sia per sé che per chi ci è accanto e li subisce, e far emergere sensi di colpa che, come le altre emozioni, possono però avere un’importante funzione evolutiva e sociale. Tutto questo fa parte del percorso di crescita che hai deciso di intraprendere. Scrivi che i tuoi genitori sono preoccupati e tristi nel saperti lontana. E’ normale. Sentono che non potranno più proteggerti come quando ti avevano vicina, sanno che le grandi città sono complesse e difficili da vivere e sono consapevoli che sentiranno la tua mancanza. Però, da quello che racconti, ci sembra di intuire, che non ti hanno ostacolata nella tua scelta, anzi l’hanno accetta e ti stanno dando il loro supporto. Parla con loro, rassicurali sul fatto che possono fidarti di te e che farai tesoro di ciò che ti hanno insegnato. Mostra loro i tuoi dubbi e il dispiacere che provi anche tu nell’allontanarti da casa.
Una volta stabilita a Milano, potresti concordare di sentirvi, tramite il cellulare o collegarvi per una video chiamata in modo da condividere con loro le emozioni legate alla
tua nuova esperienza di vita.
Se vuoi scrivici ancora.
Un caro saluto!

16 Ottobre 2020