Nudes, battuto primo ciak per la serie sul revenge porn

Nudes, battuto primo ciak per la serie sul revenge porn

Il primo progetto televisivo di Laura Luchetti è il remake del teen drama norvegese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono iniziate a Casalecchio di Reno, San Giovanni in Persiceto e Bologna, le riprese della serie ‘Nudes’, primo progetto televisivo di Laura Luchetti (regista di ‘Fiore Gemello’) e remake italiano del teen drama norvegese omonimo, prodotto in collaborazione con Rai Fiction per Rai Play, grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna.

La storia, in dieci episodi da venti minuti, ruota attorno alle esperienze di un gruppo di teenager che si ritrova a fare i conti con la divulgazione online di immagini a sfondo sessuale, addentrandosi nell’insidioso mondo dei social media attraverso un linguaggio intimistico e il punto di vista dei suoi giovani protagonisti. La serie (prodotta da Bim) affronta il tema del ‘revenge porn’ con sguardo realistico e moderno rivolto agli adolescenti, ma aprendo gli occhi anche al pubblico adulto sui pericoli del rapporto tra internet e sessualità dei teen. L’obiettivo è narrare le conseguenze di un gesto spesso fatto con superficialità, senza consapevolezza. La sua forza è farlo dal punto di vista dei ragazzi: senza filtri, con disarmante, dura e commovente sincerità. Senza puntare l’indice né verso chi commette il gesto né su chi lo subisce, ma mostrando quanto, negli adolescenti, il pensiero e il giudizio sulle cose sia ancora acerbo, in formazione. Quanto un’azione compiuta con leggerezza possa dimostrarsi devastante e incontenibile.

Credit foto Fabrizio Cestari

‘Nudes’ è un progetto a cui tengo molto e che mi dà l’opportunità di raccontare in maniera approfondita e realistica il fenomeno del ‘revenge porn’, una realtà giovanile allarmante ed estremamente attuale. È un onore lavorare a una delle prime serie originali di Rai Play e ringrazio Bim Produzione e il gruppo Wild Bunch per avermene affidato la regia”, ha dichiarato Luchetti.

La serie originale è stata un successo in Norvegia per aver acceso un riflettore sulle problematiche delle nuove generazioni legate all’uso scorretto dei social media, vincendo il premio come Miglior Programma Televisivo per Ragazzi e Miglior colonna sonora, al Gullruten, il più prestigioso premio televisivo norvegese. Distribuita da Wild Bunch TV, la serie originale è già stata venduta in molti Paesi tra i quali il Regno Unito, dove BBC3, per la prima volta, ha mostrato interesse nei confronti di un prodotto non in lingua inglese.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it