Mio nipote ha delle difficoltà ma mia figlia non vuole vederle…

Cari Esperti,
sono una nonna di una bellissimo nipotino di 4 anni. Il problema è che mio
nipote ha delle difficoltà, avrebbe bisogno di una visita specifica per capire di cosa si tratti e per aiutarlo con la terapia giusta. Il punto è che mia figlia e il suo compagno non vogliono vedere queste difficoltà, le negano. Io non so più cosa fare, sono davvero molto preoccupata che più passi il tempo e peggio è.
Come posso far capire a mia figlia che deve portarlo da uno specialista?
E io come nonna cosa posso fare?

Anonima


Cara Anonima,
comprendiamo quanto lei possa sentirti preoccupata da nonna, deve sapere che a volte per i genitori è difficile riconoscere le difficoltà dei propri figli e quindi è più facile in molti casi negare.
Non ci descrive di che tipo di difficoltà si tratti, se di tipo emotivo, comportamentale o di sviluppo, non conoscendo quindi la storia di suo nipote e dei genitori non possiamo dirle cosa sia più giusto fare.
Le consigliamo di riprovare a parlare con sua figlia per provare a spiegargli che lei è realmente preoccupata per suo nipote, facendole poi capire quali sono i motivi che l’hanno spinta a pensare che il bambino abbia bisogno di un consulto. Le maestre, se va alla materna, o il pediatra hanno segnalato qualche difficoltà del bambino?
Se così fosse potrebbe provare a parlarne con loro per chiedere cosa pensino della situazione e farsi aiutare nel coinvolgere sua figlia. Potrebbe, inoltre, provare a proporre a sua figlia di accompagnarla dal pediatra per parlarne tutti insieme. Se la situazione non si sbocca, potrebbe anche pensare di recarsi da sola, da uno psicologo dell’età evolutiva in modo da valutare eventualmente quali sono i problemi legati alla crescita di suo nipote e come poter procedere.
Questo le permetterebbe di sentirsi attiva nella situazione e a ridurre l’impotenza che ci descrive.
Inoltre è importante far capire a figlia che lei non la giudica ma le fornisce supporto e sostegno. 

Un caro saluto 

29 Ottobre 2020