Questo natale probabilmente non potrò tornare in Italia dai miei per il covid…

Buongiorno,
vi scrivo perché ho bisogno di un conforto, ho 28 anni e vivo in Francia, l’idea che questo natale molto probabilmente non potrò tornare a casa in Italia dai miei per via del covid mi rende davvero triste.
Con tutte queste notizie di terrorismo e pandemia mi sento davvero affranta e qui vivere lontano dalla mia famiglia non aiuta.
Sono spesso triste e pessimista e mi trovo ad avere difficoltà ad addormentarmi e un senso di agitazione che mai avevo avuto prima.
Potete darmi un consiglio,
Grazie

 

Laura, 28 anni


Cara Laura, 
l’emergenza che stiamo vivendo ci sta mettendo a dura prova e chi vive  lontano dai propri affetti o in zone particolarmente colpite, come nel tuo caso, potrebbe sentire maggiormente gli effetti negativi. 
E’ una situazione di entità così importante che toglie pensabilità e il senso alle cose, ma è altrettanto vero che ora più che mai abbiamo l’obbligo verso noi stessi di reagire e non lasciare andare, conservare la speranza che le cose possano migliorare. 
Nei momenti di profonda paura e disagio, l’intelletto ne soffre molto, i cattivi pensieri prendono il sopravvento e anche alcuni aspetti possono risentirne, come il sonno o può esservi la comparsa di alcuni sintomi fisici o psicologici come stress o ansia. 
Riteniamo sia importante alternare a questi pensieri negativi altri positivi, è quindi importante ricordarsi che è una situazione temporanea.
Non sappiamo cosa succederà da qui al prossimo mese, se sarà possibile spostarsi o meno, per questo è importante mantenersi flessibili e aperti a diverse alternative. Immaginiamo quanto possa essere triste l’idea di un natale lontano da casa ma forse adesso sarebbe preferibile concentrarsi su piccoli traguardi senza spostare troppo in là l’orizzonte organizzativo e progettuale. Ciò rischierebbe di aumentare la sensazione di malessere e agitazione che ci descrivi. 

Cerca di impegnare le tue giornate da un punto di vista fisico ma anche psichico, oltre al lavoro o allo studio ricavati dei momenti in cui poter fare qualcosa che ti appassiona, oppure dedicati a  qualcosa che avresti sempre voluto fare ma non hai mai iniziato. E’ importante in un momento come questo e durante il lockdown conservare uno spazio di creatività e bellezza.
Fortunatamente i social sono molto d’aiuto in questo momento. Quando ti capita di provare un momento di sconforto condividilo con i tuoi amici o familiari, non tenerti tutto dentro.
Sai questi momenti così fuori dal comune e così paradossali possono aiutare a  riflettere ed attingere a strumenti e risorse che mai avremmo pensato di avere!
Se senti che il momento di sconforto dovesse durare a lungo e pensi di aver bisogno di un aiuto, potresti valutare di iniziare delle consulenze psicologiche, la modalità di terapie online in questo momento non è solo possibile ma uno strumento importante e un valido di sostegno. 
Torna a scrivere, se vuoi, 
Un caro saluto

5 Novembre 2020