Durante i rapporti con il mio ragazzo non riesco a raggiungere l'orgasmo.

Durante i rapporti con il mio ragazzo non riesco a raggiungere l’orgasmo…

Buongiorno esperti, durante i rapporti con il mio compagno, non riesco a raggiungere l’orgasmo. Mi rendo conto che ho il terrore di questa cosa e non mi lascio più andare, mi irrigidisco sempre più. Io non credo sia legato al sentimento che provo per lui, ma no so come affrontare questo argomento con lui.

Anonima


Cara Anonima,
il raggiungimento dell’orgasmo durante un rapporto sessuale per la donna ha una valenza non solo fisica ma soprattutto mentale ed emotiva; vi è un bisogno di sentire contemporaneamente al piacere fisico delle emozioni forti e positive, che possano contribuire al raggiungimento del picco orgasmico. 
La sessualità femminile è più complessa di ciò che appare, non è solo un fatto fisico, vi sono molti fattori in gioco: il desiderio, la propria storia personale, i valori, alcuni aspetti di personalità…
Devi sapere che il principale organo che influisce sulla sessualità non sono i genitali ma il cervello! Questo vuol dire che ciò che si sente, si prova, si crede, influisce sul rapporto sessuale e su come lo si vive.
Innanzitutto è importante che tu non ti senta in difetto, d
evi sapere che molte donne non riescono a raggiungere regolarmente l’orgasmo durante i rapporti sessuali e che per molte di esse la stimolazione genitale non è sufficiente ad arrivare al picco. 
L’orgasmo è la parte finale di un rapporto sessuale, certo importante ma non deve essere il fine di ogni rapporto, il rischio infatti è che l’ansia di arrivare all’orgasmo possano in alcuni casi sminuire tutta la parte emotiva e di intimità che invece è fondamentale. Un rapporto sessuale è infatti innanzitutto un incontro tra due persone, due anime, prima che due corpi.
 
Probabilmente il fatto di non riuscire a raggiungere l’orgasmo ti terrorizza e ti condiziona al punto da renderti tesa e quindi innescare un corto circuito in cui, in assenza di uno stato di rilassamento, diventa difficile il raggiungimento dello stesso. Inoltre forse poiché temi di deludere un’aspettativa reciproca, provi imbarazzo anche nel parlarne con lui.  
Possiamo immaginare la frustrazione o la delusione ma per interrompere questo corto circuito potresti innanzitutto abbandonare l’ansia di arrivare all’orgasmo, prova invece a ritrovare il piacere di condividere quel momento con il tuo compagno, senza pensare a come finirà, lasciati andare alle emozioni che vi scambiate.
Potresti poi provare a immaginare cosa potrebbe aiutarti a raggiunge quella tensione di piacere che culminerebbe poi con l’orgasmo. Cosa ti piacerebbe vivere con il tuo partner durante il rapporto?

Potresti provare a condividere con lui alcune fantasie, magari coinvolgendolo con il gioco, creando l’atmosfera per rilassarti, senza aver l’aspettativa di dover arrivare a tutti i costi all’orgasmo. Creando delle condizioni di complicità sarà più semplice lasciarsi andare, recuperando anche un aspetto di leggerezza che forse si è un po’ perso da ciò che ci scrivi.
E’ importante se deciderai di parlarne con lui non cadere nelle dinamiche di colpe o sensi di colpa ma far prevalere la condivisione ed il bisogno di trovare nuovi modi per stare meglio come coppia.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it