Talk e Musica dal vivo in streaming all'Electroclassic Festival

Talk e Musica dal vivo in streaming all’Electroclassic Festival

La rassegna in cui l'elettronica incontra le sonorità degli strumenti tradizionali ha in programma otto appuntamenti gratuiti dal 22 al 29 novembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Se non ne avete sentito parlare, arriva la giusta occasione per scoprire e “vivere” l’Electroclassic Festival. La rassegna musicale ha esordito con l’edizione numero uno lo scorso anno e torna, dal 22 al 29 novembre, con otto appuntamenti – gratuiti – in diretta streaming. Electroclassic Festival è musica dal vivo in cui le tecnologie digitali vengono utilizzate per arricchire la personalità degli strumenti acustici, è ricerca sul suono in senso armonico e creatività per un pubblico curioso alla ricerca di musica nuova di qualità.
Con base Milano questa nuova edizione del festival è davvero aperta a tutti.

Ideato e diretto da Floraleda Sacchi (artista pluripremiata e vincitrice di un Latin Grammy) in collaborazione con Piero Chianura (fondatore di BIGBOX MAGAZINE), Electroclassic Festival nasce con l’obiettivo di far incontrare l’elettronica con le sonorità degli strumenti tradizionali.
‹‹Non potendo rinunciare a ciò che è umanità, consapevolezza e arte, abbiamo deciso di creare comunque, e al meglio delle nostre possibilità, eventi che avessero in questo momento un valore particolare pur rientrando in quella che è la direzione artistica di Electroclassic Festival – racconta Floraleda Sacchi – Riteniamo che l’energia magica che nasce tra esecutori e pubblico sia insostituibile. Purtroppo non potendo ospitare persone in sala, abbiamo optato per offrirvi delle serate in streaming e aggiungere una parte di intervista con i protagonisti che compensi, almeno in parte, quel magnetismo perso. Sempre per questa ragione non abbiamo cambiato gli spazi programmati per gli eventi: sono tutti luoghi speciali di Milano che cercheremo di farvi vivere anche a distanza››. 
Gli appuntamenti per questo 2020 ospitano quindi la musica dal vivo ma anche momenti di discussione e condivisione mediati da Piero Chianura. I protagonisti del Festival saranno artisti, ma anche ricercatori sul suono interpretato come fonte di benessere e conoscenza di sé, pratica fondamentale per essere musicisti consapevoli.

IL PROGRAMMA

DOMENICA 22 NOVEMBRE
Ore 21:30 Palazzina Appiani, Damiano Grandesso, Phase 1 – all’interno del programma della MILANO MUSIC WEEK 2020

Damiano Grandesso, giovane saxofonista quotato a livello internazionale, presenterà Phase 1, una performance di sax-elettronica che integra musica techno e ambient, realizzata con la collaborazione del noto sound designer e compositore Andrea Cera,

LUNEDI 23 NOVEMBRE
Ore 21:00 AVS Research Gubert Finsterle, Pink Noise

Serata dedicata alla correlazione suono-equilibrio psicofisico, ambito esplorato dal Dott. Gubert Finsterle, che parlerà di Pink Noise (rumore rosa), un materiale sonoro di base che, rielaborato secondo modalità brevettate, consente di effettuare una seduta di ascolto PAT© (seduta di – Psico-Acustica Transizionale), utilizzando precisi sistemi di neuro modulazione.

MARTEDI 24 NOVEMBRE
Ore 21:30 Ottavanota Auditorium, Call for Electroclassic 1 – i progetti selezionati

Evento in collaborazione con il Corso di Sound Design dell’Istituto Europeo di Design (IED), che permetterà a 2 musicisti selezionati dalla giuria Electroclassic-IED di esibirsi durante il Festival.

MERCOLEDI 25 NOVEMBRE
Ore 21:30 Fabbrica del Vapore, Giorgio Li Calzi, Monomatica

Giorgio Li Calzi, compositore, trombettista e produttore, presenterà Monomatica, una performance sonora in cui la tromba incontra la musica elettronica. Tramite sequenze ed elaborazione in tempo reale, Monomatica racchiude in sé influenze di jazz, rock, elettronica e musica improvvisata.

GIOVEDI 26 NOVEMBRE
Ore 21:30 Casa delle Donne, Albert Rabenstein/Paula Ferri Carazo, Sonos Harmonicae

Appuntamento con Albert Rabenstein, noto in tutto il mondo per il suo lavoro di armonizzazione con le campane tibetane armoniche, e Paula Ferri Carazo, sound designer selezionata dal Corso di Sound Design dell’Istituto Europeo di Design (IED). Nel live set la sound designer elaborerà elettronicamente un’armonizzazione di campane tibetane armoniche suonata da Rabenstein. 

VENERDÌ 27 NOVEMBRE
Ore 21:30 Spazio Tadini, Call for Electroclassic 2 – i progetti selezionati

Evento in collaborazione con il Corso di Sound Design dell’Istituto Europeo di Design (IED), che permetterà a 2 musicisti selezionati dalla giuria Electroclassic-IED di esibirsi durante il Festival.

SABATO 28 NOVEMBRE
Ore 21:30 Canottieri S. Cristoforo, Valeria Sturba, Voices

La polistrumentista, cantante e compositrice Valeria Sturba si esibirà unendo il violino e il theremin alla voce e a effetti sonori di ogni tipo che danno vita a performance ricche di suggestioni musicali sia acustiche che elettroniche.

DOMENICA 29 NOVEMBRE
Ore 17:17 Mare Culturale Urbano, Christof Bernhard (gong, flauti, arpe angeliche, Shruti box, conchiglie, soundscapes), Gong Planet

Christof Bernhard, tra i gong master più noti a livello internazionale, presenterà una performance accompagnato da ambientazioni sonore elettroniche, coniugando così uno tra gli strumenti più antichi e magici del pianeta in una chiave inedita.

Le otto serate si svolgeranno gratuitamente in diretta streaming sui canali ufficiali del festival. 

Per tutte le informazioni sul Festival: https://electroclassicfestival.com/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it