Da un po’ di tempo penso spesso alla morte e al senso della vita…

Da un po’ di tempo penso spesso alla morte e al senso della vita, anche quando faccio cose belle mi viene da pensare che tanto tutto passa e che il tempo scorre in fretta, quindi presto diventerò anziana e morirò. Per non parlare dei miei cari. Ogni tanto mi viene da immaginare che se ne andranno e non so se reggerò quel momento, perché mi accade? Sono depressa? Non saprei

Violante


Cara Violante,
grazie per averci scritto e di esserti affidata a noi per cercare di capire insieme che cosa ti sta accadendo e il perché dei tuoi tristi pensieri. Comprendiamo quanto possa essere doloroso il pensiero costante della morte che spinge ad interrogarsi sul senso della vita.
I tuoi tristi pensieri coinvolgono anche i tuoi cari e il dolore che provi anche soltanto all’idea della loro perdita, ti appare insopportabile!
Ci dici che è da un pò di tempo che questi pensieri ti assillano, ma non sappiamo se ci sia stato qualche evento particolare che può aver causato in qualche modo la sofferenza che avverti ora.
Questa chiusura e isolamento dettato dall’emergenza Covid potrebbe aver fatto emergere paure pregresse che a volte tendiamo a mettere da parte presi dalla routine quotidiana.
Il pensiero della morte è sicuramente doloroso e sembra sottrare la voglia di fare. Il tempo è una variabile importante ma spesso si pensa del tempo senza dedicarsi alla possibilità di viverlo.
Si affronta il dolore della perdita e dell’assenza in tante situazione, nella fine di una storia, nella delusione di un amico, in quel vissuto di non riuscire mai a raggiungere un obiettivo. La paura a volte è così persistente da bloccare ogni energia, ogni progettualità. Infatti spesso sottolinei come sia difficile gioire dei momenti belli che la vita ti regala.

Prova a riflettere sul perché di questo pensiero costante che assorbe così tanto spazio da non lasciarne altro alla possibilità di godere delle cose piacevoli. Crescendo si scopre che la vita non è proprio come l’abbiamo immaginata da piccoli, ma è molto più complessa. Ci troviamo spesso di fronte a molteplicità sfida e in ognuna di essa scopriamo nuovi aspetti della nostra personalità. A volte prevalgono le fragilità ma altre volte invece nuove risorse e strategie.
Lascia più spazio a emozioni piacevoli, a momenti di gioia e leggerezza, coltiva i tuoi interessi e le tue amicizie, e vedrai che piano piano i pensieri tristi diminuiranno per far spazio alla gioia di vivere. Non sempre è possibile avere il controllo di tutto e questo virus ha sottolineato proprio questa riflessione, ma non aver controllo assoluto non vuol dire necessariamente perdere ogni tipo di progettualità.
Se hai bisogno di essere ascoltata ancora noi siamo a tua disposizione.
Un caro saluto!

13 Novembre 2020