ANTICIPAZIONI| Romulus, ecco cosa vedremo negli episodi 7 e 8

ANTICIPAZIONI| Romulus, ecco cosa vedremo negli episodi 7 e 8

Appuntamento questa sera alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su Now Tv
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La cruenta e spettacolare lotta per il trono di Alba arriva a un passo dal gran finale, in cui si deciderà il destino dei popoli della Lega Latina. Nuovo appuntamento con Romulus, la serie Sky Original di Matteo Rovere che ricostruisce, fra storia e leggenda, il mito delle origini di Roma e che torna questa sera dalle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV con il settimo e l’ottavo episodio – diretti rispettivamente da Enrico Maria Artale e da Michele Alhaique.

Due nuovi capitoli in cui si avviano a compimento e si incroceranno più volte le storie dei tre protagonisti, sempre più padroni del proprio destino: prigioniero di Spurius, Yemos (Andrea Arcangeli) sentirà per la prima volta un vero legame con la Lupa e un profondo senso di appartenenza ai Ruminales, il popolo delle grotte; Wiros (Francesco Di Napoli) darà prova di essere un vero leader per i Ruminales e prenderà decisioni cruciali per loro e per il destino di Alba; mentre Ilia (Marianna Fontana) si troverà costretta a scappare da Gabi e a far ritorno ad Alba dal padre Amulius.

CLIP DAL SETTIMO EPISODIO

Nel settimo episodio della serie prodotta da Sky, Cattleya – parte di ITV Studios – e Groenlandia, firmato da Enrico Maria Artale, un gruppo di Ruminales, tra cui Yemos (Andrea Arcangeli) e la Lupa (Silvia Calderoni), cade nella trappola di Spurius (Massimiliano Rossi), che li trascina davanti al popolo di Velia e li rinchiude brutalmente in una gabbia. Mentre la Lupa si abbandona alla disperazione è Yemos a infondere loro coraggio e fiducia nella dea. Nel frattempo, Wiros (Francesco Di Napoli) con il resto dei Ruminales incontra Silvia (Vanessa Scalera) e re Numitor (Yorgo Voyagis) e accetta di aiutarli a liberare Gabi dall’esercito di Alba. Ad Alba, Amulius (Sergio Romano), giunto al cospetto della moglie Gala (Ivana Lotito), conosce la ragione della sua malattia: ha attirato su di sé l’ira degli dei.

CLIP DALL’OTTAVO EPISODIO

Nell’ottavo capitolo, diretto da Michele Alhaique, grazie ad uno stratagemma Wiros riesce ad assediare insieme ai Ruminales la città di Gabi. Incapace di far fronte all’attacco, Ilia (Marianna Fontana) scappa e fa ritorno ad Alba. Gala nel rivederla si aggrava, perché la ritiene una minaccia inviata dagli dei, ma Amulius difende a spada tratta la figlia. Per celebrare la vittoria, i Ruminales fanno scempio dei corpi dei nemici sconfitti, provocando lo sgomento di Lausus (Marlon Joubert), che si sente in dovere di punire severamente chi ha infranto le regole del popolo Latino, decisione che metterà a dura prova Wiros. Nel frattempo, a Velia, Spurius riconosce tra i Ruminales catturati Yemos e decide di riportarlo ad Alba.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it