Ho 18 anni. Da qualche mese faccio uso di cocaina…

Cari Esperti, mi chiamo Matteo e ho 18 anni. Da qualche mese faccio uso di cocaina e per potermela procurare vendo degli oggetti di valore che trovo dentro casa. Mi sento molto in colpa per questo ma è l’unico modo per non dover smettere. La droga mi fa sentire meglio e riesco anche a fare più cose durante il giorno. Ho letto su internet che in realtà la cocaina può avere degli effetti molto negativi anche sull’organismo, ma io in realtà sto bene e non vorrei mai smettere. Vi scrivo perché non vorrei che i miei genitori se ne accorgessero, ho paura di essere severamente punito. Secondo voi come mi dovrei comportare per poter uscire da questa situazione?

Matteo, 18 anni


Caro Matteo,
da quello che ci racconti ci sembra possibile che si sia innescata una dipendenza dall’uso di cocaina, che ti porta tra l’altro a compiere delle azioni di cui poi ti senti in colpa. Devi sapere che purtroppo la cocaina come altre sostanze stupefacenti agisce sul sistema nervoso centrale come stimolante ed anestetico e oltre a procurare sul momento sensazioni di attivazione e benessere, può provocare sintomi fisici come accelerazione del battito, sudorazione, dilatazione delle pupille e agitazione; a lungo termine le conseguenze potrebbero causare una dipendenza portando anche ulteriori implicazioni psicologiche come stati depressivi e ansia oppure aumentare il rischi di ipertensione, ictus, deficit del sistema immunitario. 
Ci sembra molto importante che tu abbia chiesto aiuto a noi, evidentemente forse percepisci la situazione come non facilmente controllabile e senti dentro di te la necessità, forse ancora non del tutto strutturata, di smettere.  
Provare a parlare con i tuoi genitori può essere un primo passo di apertura al problema, probabilmente raccontando le tue difficoltà loro potranno prendersi cura di te, non pensando tanto alla punizione quanto alle possibili risorse da attivare per aiutarti. 
Ti consigliamo inoltre di rivolgerti a delle figure specializzate che possano aiutarti ad intraprendere un percorso psicologico atto a disinnescare questo meccanismo e ritrovare la fiducia per star bene senza l’utilizzo di questa sostanza: potresti in primo luogo rivolgerti presso un Consultorio o eventualmente recarti presso un Serd, dove un’equipe di esperti ti accoglierà con l’intento di aiutarti a risolvere questo problema. 
Speriamo troverai la fiducia e la spinta per metter subito in campo quella parte di te che desidera superare il problema. Se vuoi torna a scriverci, ti aspettiamo. 
Un caro saluto! 

2020-12-02T14:11:51+01:00