VIDEO | Al via all’istituto Teglia di Genova il progetto ‘Criticoni’

Partiti i corsi di giornalismo e teatro alla primaria

GENOVA – Il teatro è “finzione”, “rappresentazione della vita”, “magia”, “intrattenimento”, “parole, musica e immagini”, “emozione”, “un esercizio per imparare a leggere meglio”. Il teatro è tante cose per gli alunni e le alunne dell’istituto comprensivo ‘Teglia’ di Genova dove questa mattina sono partiti i corsi di critica teatrali. I futuri ‘criticoni’ – questo il nome del progetto -, seduti ai banchi della scuola primaria, hanno dialogato con le esperte di diregiovani.it in collegamento da remoto.

Carta e penna alla mano, i bambini e le bambine di 4A e 4B, hanno acquisito le prime nozioni di critica teatrale, ma anche di storia del teatro e di glossario per lanciarsi ora nella produzione diretta: come si scrive una recensione? Qual è il linguaggio tecnico da impiegare? Quali le parole del mestiere? Che differenza c’è tra l’articolo scritto dal critico e l’articolo scritto dall’addetto stampa del teatro? Come capire se il pubblico è attento, o distratto, e se gli attori sono così bravi da coinvolgere?

Il progetto ‘Criticoni’, promosso dall’IC ‘Teglia’ e finanziato dal ministero dell’Istruzione, prevede corsi di giornalismo teatrali, condotti da diregiovani.it, e laboratori teatrali, tenuti dalla genovese ‘Accademia della Fantasia’.

Per tutto l’anno scolastico le classi di ‘Teglia’ diventeranno piccole redazioni ma anche, ha commentato la preside Elena Tramelli, “luoghi in cui i bambini possano giungere ad avere una maggiore consapevolezza del proprio corpo, non solo nel movimento ma anche nella relazione con l’altro. Fare teatro a scuola non significa fare scuola di teatro. Non si tratta di produrre futuri teatranti ma persone che abbiano più strumenti per interpretare la propria presenza al mondo e costruire la propria identità”.

2020-12-03T13:28:46+01:00