Stéphanie Frappart, primo arbitro donna in Champions League

Il suo esordio ieri sera durante la partita Juventus e Dinamo Kiev
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Nella partita tra Juventus e Dinamo Kiev di ieri sera all’Allianz Stadium di Torino, conclusasi con un 3-0, ad arbitrare è stata Stéphanie Frappart, prima donna a ricoprire questo ruolo in un match di Champions.

La 36enne di Herblay, comune francese di 26.272 abitanti nella  regione dell’Île-de-France, ha iniziato la sua carriera molto tempo fa, muovendo i primi passi nel mondo dell’arbitrato quando aveva solo 13 anni. Da lì, tra i diversi incarichi, la direzione di una partita di calcio maschile della Ligue 2 (la serie B francese) tra Niort e Brest nel 2014. Poi, il ritorno al calcio femminile: prima il Mondiale 2015,  le Olimpiadi 2016 (Canada – Australia e Brasile – Sudafrica), l’Europeo 2017 e nel 2018 la finale del Mondiale femminile under-20 tra Spagna e Giappone.

Il 28 aprile del 2019 invece è stata di nuovo chiamata per una gara maschile: ha arbitrato Amiens-Strasburgo della Ligue 1, anche qui la prima volta per una donna nella massima serie francese. Stessa situazione dopo i campionati mondiali femminili del 2019, per cui ha diretto quattro partite: il 14 agosto ha guidato la finale di Supercoppa europea di calcio maschile, col derby inglese tra Liverpool e Chelsea alla Vodafone Arena di Beşiktaş.

Di lei, Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool, squadra vincente, ha detto: “Era tanta pressione per questo momento storico ma è rimasta calma e ha fatto tutto al meglio. Si merita il massimo rispetto”. Nell’estate 2019 lei stessa aveva dichiarato, prima di cominciare la sua prima stagione completa nel Ligue 1, interrotta a marzo dal coronavirus: “È allo stesso tempo un privilegio, un onore e una responsabilità. Spero che la mia carriera incoraggi le giovani a impegnarsi come arbitri”.

Quest’anno, il 22 ottobre, ha lavorato per la prima volta nei gironi di Uefa Europa League maschile durante una gara della prima giornata tra gli inglesi del Leicester City e gli ucraini dello Zorya. La notizia del suo arbitraggio in Champions del 2 dicembre, appena passato, si aggiunge a quella di pochi giorni fa della designazione di Sara Gama a vicepresidente dell’Associazione calciatori (l’Assocalciatori). Prima donna anche lei a rivestire tale carica, la capitana della Juventus e della Nazionale Italiana si è distinta per il suo impegno per i diritti delle calciatrici.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Sausan Khalil
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it