Come ‘suona’ ogni giorno Roma? Al via tour virtuali con Creature Festival

'Il suono si fa spazio' dall'11 al 20 dicembre. Una riflessione sul nostro modo di "abitare" il mondo e un invito all'attenzione e all'ascolto

Roma – Qual è il suono delle architetture eterne di Roma, dei suoi spazi pubblici, dei suoi luoghi sotterranei, affollati o abbandonati? Come possono la musica, l’ascolto, il silenzio, l’attenzione farci avere un’esperienza diversa dell’architettura, della città e dello spazio? A svelarci ciò che forse non abbiamo mai ascoltato e a invitarci a riflettere sul nostro modo di “abitare” il mondo arriva dall’11 al 20 dicembre Creature Festival – Il suono si fa spazio. Appuntamenti online, tutti ad accesso gratuito, con tour virtuali per portarci dove, forse, non eravamo mai arrivati. Il primo tour sonoro a cura di Lidia Alessandra Zianna e Giorgio Pasqualini è alle 18:00 dell’11 dicembre con Serenata Barocca. Una passeggiata nel cuore storico di Roma che indagherà le declinazioni dell’architettura barocca – la città, il palazzo, la chiesa – intrecciandole con l’opera dei musicisti Alessandro Scarlatti, Arcangelo Corelli e Orazio Benevoli, le cui composizioni e interpretazioni, a partire da quegli anni, hanno iniziato ad arricchire gli spazi pubblici, sacri e profani della città eterna.

Creature Festival  prosegue sabato 12 dicembre alle 18 con l’appuntamento Casal Bertone. Le case, le bombe, le vite. Curato da Laura Calderoni e Letizia Scacchi, il tour affida alla musica il racconto degli aspetti storico-urbanistici di Casal Bertone, dal suo passato agricolo ai bombardamenti della seconda guerra mondiale fino ad arrivare al contemporaneo. Un percorso che si intreccia con le storie umane dei suoi abitanti, una passeggiata “scanzonata” fino al Palazzo dei Ferrovieri, tanto caro a Pasolini che vi ha ambientato alcune scene di Mamma Roma.

SWINGING EUR è il titolo del terzo appuntamento sonoro a cura di Paola Ricciardi, Gaia Maria Lombardo e Letizia Scacchi. In programma alle 18 del 13 dicembre si tratta di un tour tra architettura e musica per scoprire le due facce dell’Italia a cavallo della Seconda Guerra Mondiale: quella austera e potente che il regime voleva mostrare al mondo, e quella spensierata e leggera, che come la voglia di vivere, cantare, gioire, insopprimibile emerge come una melodia che non puoi evitare di fischiettare sotto la doccia. Creature Festival  torna il weekend successivo con altri tre appuntamenti online: Archisound – Le tombe di via Latina, il 18 dicembre; Archisound – Sotterranei di Casal Bertone, il 19 dicembre e Archisound – bunker antiaereo Eur il 20 dicembre. Il programma completo degli eventi è su creaturefestival.it, per partecipare ai tour è necessario iscriversi.

2020-12-09T11:51:41+01:00