TIMVision ha presentato il palinsesto 2021: Skam Italia 5 è nei suoi programmi?

Ecco cosa vedremo sulla piattaforma tra il 2020 e il 2021
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Accordo con Discovery Italia e nuove produzioni originali, come ‘On Dance‘ con Roberto Bolle, ‘Riccardo Muti Academy‘, il docufilm sul tennista Fabio Fognini e ‘Scuola TIMVision‘. Senza dimenticare lo sport, i film e le serie offerti dalle partnership con i player più importanti. Queste sono solo alcune delle novità del palinsesto della tv di TIM, presentate questa mattina in occasione di un incontro con la stampa sulla piattaforma Zoom da Luigi Gubitosi (amministratore delegato di TIM), Luca Josi, (direttore Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di TIM) e Andrea Fabiano (responsabile Entertainment di TIM).

Meno di un anno fa abbiamo annunciato un piano di rafforzamento per TIMVision, che ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative. Il mio augurio sentito, oltre che di augurarvi delle buone feste, è quello di rivederci tra un anno per parlare dei successi del 2021 per TIMVision: si preannuncia un anno sfidante perché le ambizioni sono alte. La strada è ben tracciata, si tratta di percorrerla con la stessa determinazione, ambizione e voglia di successo del 2020“, ha dichiarato Gubitosi.

Con oltre 2 milioni di clienti la tv di TIM si è aggiudicata di diritto il titolo di principale aggregatore di contenuti sportivi e d’intrattenimento con l’offerta più completa e competitiva sul mercato televisivo italiano. A tal proposito è stato presentato l’accordo di TIM con Discovery che permetterà a TIMVision di offrire ai suoi clienti tutti i canali free-to-air dell’editore e da gennaio Discovery+: 8.000 ore di intrattenimento, 3.000 ore di serie complete e 2.300 ore di contenuti in anteprima digitale. Tra queste anche i XXXII Giochi Olimpici di Tokyo che si terranno l’estate prossima. La partnership si affianca all’accordo in esclusiva con Disney+ (in abbinamento alle offerte di TIM) e alle collaborazioni con Netflix, Sky/NOW TV, DAZN, Mediaset, Turner, ViacomCBS Networks Italia, Chili, Prime Video e VatiVision.

L’esperienza di visione è resa ancor più ricca e semplice dalle funzionalità del TIMVision Box che, in un’unica interfaccia, permette di accedere ai contenuti della compagnia e dei partner, a tante altre APP di intrattenimento per tutta la famiglia e ai canali del digitale terrestre rendendo il televisore cui è collegato già pronto alla nuova tecnologia DVB-T2.

Con il supporto e la fiducia dell’ad abbiamo intrapreso un nuovo percorso nella convinzione che l’intrattenimento televisivo sia una delle chiavi per la trasformazione di TIM, ha dichiarato Josi, che ha concluso:Abbiamo integrato comunicazione, media e contenuti in unico gruppo di lavoro iniziando a mettere a frutto le sinergie creative e progettuali tra questi mondi e insieme a tutte le strutture di TIM abbiamo agito su ogni aspetto rendendo TIMVision una scatola magica dei desideri capace di soddisfare i desideri di tutti grazie a mondi straordinari di contenuti cui ora si affiancano i nostri primi progetti di produzione originale“.

Entusiasmo e obiettivi condivisi anche da Andrea Fabiano:

Nell’ultimo anno abbiamo messo in campo un grande lavoro che ha coinvolto tutta TIM e ha raccolto l’interesse e la fiducia di straordinari partner televisivi. Il risultato di questo impegno è stata la rapida ed evidente evoluzione di TIMVISION: in pochi mesi siamo riusciti a costruire una proposta di intrattenimento eccellente, fruibile comodamente sul TIMVISION Box e accessibile dai clienti senza incorrere in vincoli e con un evidente vantaggio di prezzo“.

LE NOVITÀ DI TIMVISION

Il palinsesto di ‘TIMVision, La scatola magica dei tuoi desideri’ sarà animato da una ricca e variegata programmazione che intratterrà il pubblico da dicembre e per tutto il 2021. Già disponibile sulla piattaforma c’è ‘Brave! Le aziende che accendono l’Italia‘: il pubblico incontra le eccellenze dell’imprese d’Italia. Attraverso le immagini e i racconti si possono scoprire come si realizzano i prodotti, come si è arrivati alle tecniche odierne o quali sfide innovative si sono intraprese.

L’11 dicembre debuttera’ ‘Riccardo Muti Academy‘: il docu-talent in cinque puntate vede protagonista la grande musica classica e l’opera lirica. Un inedito racconto che descrive la selezione di quattro nuovi direttori d’orchestra dell’Italian Opera Academy, fondata dal Maestro nel 2015 a Ravenna. Un nuovo episodio ogni venerdì. Saranno inoltre disponibili anche altri due appuntamenti: una sessione integrale con il Maestro che accompagnandosi al pianoforte illustra aneddoti, storie ed elementi musicali di Pagliacci e Cavalleria Rusticana e il concerto da lui diretto di queste opere. “Io ringrazio la TIM come musicista e come cittadino interessato alla cultura per aver reso possibile un progetto cosi’ importante in un momento di grande difficolta’ per la cultura in tutto mondo“, ha commentato Muti in un video messaggio, mandato in onda durante la conferenza. Il Maestro ha poi concluso: “È difficile trovare persone, come Luigi Gubitosi, che possano dare un segnale in una società che sta inseguendo elementi superficiali della vita di ogni giorno“.

Da ‘Amici Celebrities’ al mondo degli animali. Dal 14 dicembre, con due nuovi episodi ogni lunedì, Chiara Giordano sarà la protagonista di ‘Dottoressa Giordy‘: format dedicato agli amanti degli animali con Chiara, veterinario per studi e per passione sempre pronta ad aiutare i piccoli amici degli uomini. Giordy guiderà il pubblico attraverso le storie e gli ambienti di un magnifico casale interamente dedicato al benessere degli animali.

Le novità del 2020 proseguono il 30 dicembre. In contemporanea con la programmazione USA e in anteprima esclusiva per l’Italia, su TIMVision arriva l’attesissima stagione finale di ‘Vikings’: la serie d’ambientazione storica che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo. I dieci episodi finali della serie saranno tutti resi disponibili sulla piattaforma a partire dalle ore 17.

Il prossimo anno, invece, si ballerà con Roberto Bolle, per la prima volta in veste di insegnante, ci si emozionerà con Fabio Fognini e si studierà con un format didattico. A gennaio arriverà ‘OnDance – Le Masterclass‘. Nato dall’idea di Bolle, punto di riferimento della danza, etoile mondiale, il format è dedicato agli appassionati del ballo: da quello classico alla street dance. Sedici appuntamenti in onda dal prossimo gennaio, durante cui un esperto maestro guiderà lo spettatore in una esclusiva masterclass sui diversi stili di ballo. Dalla danza al tennis e al calcio femminile.

Ai protagonisti dello sport sono dedicate due produzioni. ‘FABIO, Prendere o lasciare‘ – il docu-film che racconta il percorso di riabilitazione di Fabio Fognini atleta al vertice del tennis, nella Top 10 mondiale nel 2019, dopo l’intervento chirurgico dello scorso maggio – e ‘Uniche‘, la docu-serie che ripercorre le storie e le emozioni delle calciatrici del campionato di Serie A Femminile.I due doc andranno in onda da gennaio.

Gennaio vedrà anche il debutto de ‘I libri di Sonia‘ – il programma condotto da Sonia Bruganelli, che incontrerà gli autori dei libri in classifica, tra gli altri Federico Moccia e Raoul Bova – e ‘Scuola TIM VISION‘: programma di edutainment rivolto ai bambini della scuola primaria. Un appuntamento quotidiano che i bambini possono seguire con tutta la famiglia per imparare in maniera giocosa, interattiva e divertente. Del format è prevista un’anteprima il 21 dicembre per accompagnare i bimbi durante le feste per poi riprendere l’11 gennaio con un appuntamento giornaliero.

Le importanti novità si affiancano all’offerta di intrattenimento, serie già presenti sulla piattaforma, ai film e al canale Junior che questo mese proporrà alcuni dei personaggi più amati nella lingua dei segni per i bambini e uno speciale natalizio da non perdere.

CI SARÀ SKAM ITALIA 5?

Dopo il grandissimo successo ottenuto dalla quarta stagione di Skam Italia (andata in onda contemporaneamente su TIMVision e Netflix) incentrata sulla storia di Sana (interpretata da Beatrice Bruschi), i fan sono chiesti (e continuano a farlo) se ci sarà una quinta stagione dell’amatissima serie diventata un vero e proprio fenomeno.

La serie originale norvegese, come tutti i fan sanno, non prevede Skam 5, quindi  Cross Production – la casa di produzione di Skam Italia – avrebbe dovuto necessariamente chiedere il permesso di poter lavorare sul quinto capitolo, che avrebbe ottenuto un successo quasi certo. Per ora il futuro della serie è un’incognita perché “nella nostra nuova strategia abbiamo deciso di non percorrere più in modo strutturato la produzione di film e di serie come abbiamo fatto in passato“, ha detto Andrea Fabiano.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it