Blue Ivy nonimata ai Grammy: la figlia di Beyoncé è la candidata più giovane di sempre

La Recording Academy ha deciso di dar valore alla sua collaborazione in "Brown Skin Girl"

14 Dicembre 2020

ROMA – Blue Ivy Carter ha solo 8 anni (9 a gennaio) ma è già una stella nel mondo della musica. La primogenita di Beyoncé e Jay-Z è stata aggiunta alla lista delle nomination dei Grammy 2021, in programma il prossimo 31 gennaio allo Staples Center di Los Angeles.

La bimba è candidata nella categoria “Best Music Video” per la sua partecipazione al brano di mamma “Brown skin girl”, singolo tratto da “The Lion King: The gift”, colonna sonora del film “Il Re Leone” in cui Beyoncé doppia Nala.

Nella canzone Blue canta nella chiusura del pezzo ed è citata tra i featuring insieme a SAINt JHN e WizKid. Proprio per questo, la Recording Academy ha scelto di riconoscere il valore della collaborazione, aggiornando la lista delle nomination svelata lo scorso novembre. La piccola Carter è così la più giovane candidata nella storia dei Grammy. Un risultato notevole che va ad aggiungersi alle 9 nomination di Bey, quest’anno regina di candidature.

Blue Ivy sembra già a suo agio nel mondo dello spettacolo e non è la prima volta che si trova coinvolta in una premiazione. Ha già ricevuto un BET Award proprio per “Brown Skin Girl”.

Il debutto vero e proprio, però, risale al 2012 quando aveva solo pochi mesi. La bambina appare in “Glory”, brano di Jay-Z in cui viene citata come featuring.

Recentemente, Blue ha prestato la voce per “Hair Love”, un audiolibro tratto dal lavoro per bambini di Matthew A. Cherry. Ha partecipato anche alla clip di “My power” di Beyoncé, altro singolo tratto dalla colonna sonora de “Il Re Leone”. Insomma, il suo curriculum è già pieno di esperienze: chissà che un giorno Blue non segua seriamente le orme di mamma e papà.

2020-12-14T15:45:40+01:00