Star Trek: Lower Decks, quello che c'è da sapere sulla nuova serie animata

Star Trek: Lower Decks, tutto quello che c’è da sapere sulla nuova serie animata

La serie è di Mike McMahan, creatore di 'Rick and Morty'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dal creatore di ‘Rick and Morty’, Mike McMahan, arriva una nuova serie animata, Star Trek: Lower Decks. Tutti i dieci episodi della prima stagione saranno disponibili su Amazon Prime Video da venerdì 22 gennaio 2021.

LA STORIA

Star Trek: Lower Decks si svolge nel 2380 e si concentra sull’equipaggio di supporto che presta servizio su una delle astronavi meno importanti della Flotta Stellare, la U.S.S. Cerritos. Ensigns Mariner, Boimler, Rutherford e Tendi devono continuare a svolgere i loro doveri oltre che ad avere una vita sociale, e spesso ciò accade mentre l’astronave viene colpita da decine di anomalie galattiche. Fra l’equipaggio della Flotta Stellare che risiede sottocoperta nella U.S.S. Cerritos ci sono il Guardiamarina Beckett, con la voce di Tawny Newsome, il Guardiamarina Brad Boimler, con la voce di Jack Quaid, il Guardiamarina Tendi, con la voce di Noël Wells e il Guardiamarina Rutherford, con la voce di Eugene Cordero. Tra i personaggi della Flotta Stellare c’è anche l’equipaggio del ponte con il capitano Carol Freeman, con la voce di Dawnn Lewis, il comandante Jack Ransom, con la voce di Jerry O’Connell, il tenente Shaxs, con la voce di Fred Tatasciore e il Dottor T’Ana, con la voce di Gillian Vigman

Inoltre, nella serie ci saranno anche alcuni camei degli attori di Star Trek: The Next Generation e Star Trek: Picard come Jonathan Frakes e Marina Sirtis.

La serie è prodotta da CBS Eye Animation Productions, nuova divisione animazione dei CBS Studios, Secret Hideout e Roddenberry Entertainment. I produttori esecutivi sono Secret Hideout di Alex Kurtzman e Heather Kadin e Roddenberry Entertainment e Katie Krentz (219 Productions) insieme  al creatore e showrunner Mike McMahan.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it