Seishou, le scarpe di lusso nate dall’incontro tra Italia e Giappone

La linea ideata dai designer Ikeda & Matsuzaki per i Fratelli Borgioli unisce l'artigianalità italiana allo stile giapponese

Roma – Il comfort di una sneaker si unisce all’eleganza di una scarpa formale: succede nella nuova collezione Seishou (“unisono” in italiano), che nasce dalla volontà di legare l’artigianato italiano allo stile giapponese. A lanciare le scarpe di lusso sono i Fratelli Borgioli, storici produttori italiani dal 1946, che per l’occasione hanno coinvolto i designer giapponesi Ikeda & Matsuzaki.

La collezione Seishou è realizzata con tecniche complesse che al giorno d’oggi pochissimi calzaturifici ancora applicano, come la suola fresata su forma, la lavorazione Blake con increne e l’utilizzo di materiali naturali.


«SEISHOU è una collezione ibrida che associa un design classico ad uno stile moderno. Il concept e il design giapponese si esprimono attraverso l’artigianalità delle scarpe italiane – dice Yuko Matsuzaki, Designer di scarpe presso Ikeda & Matsuzaki – La nuova linea incorpora il concetto di autentica calzatura italiana ed un gusto che riflette lo stile di vita giapponese moderno». I designer giapponesi di scarpe Ikeda & Matsuzaki hanno collaborato con brand internazionali di calzature leader nel settore del lusso nel corso della loro lunga carriera, prima di proporre una collaborazione ai Fratelli Borgioli, attratti dall’alto livello di manifattura delle loro scarpe, nell’ottobre 2019.

«Fratelli Borgioli ha sempre avuto un profondo legame con la tradizione e un occhio verso l’innovazione e il futuro – afferma Urbano Borgioli, Amministratore Delegato di Fratelli Borgioli – La linea SEISHOU riflette appieno la nostra tradizione e il nostro artigianato di alta qualità, permettendoci di diversificare la nostra produzione con un respiro internazionale». Le scarpe SEISHOU sono disponibili su www.fratelliborgioli.com/shop, nei negozi dei rivenditori ufficiali Borgioli e nel nuovo punto vendita Casa Borgioli, allestito nei locali della vecchia fabbrica di Vinci (Toscana), città natale del genio rinascimentale Leonardo da Vinci.

2020-12-23T11:24:45+01:00