Wandavision, Euphoria e Cobra Kai 3: le nuove serie in arrivo nel 2021

Buon anno e buona visione!

ROMA – Il 2021 è iniziato e i cataloghi delle piattaforme di streaming e il palinsesto della tv in chiaro stanno per arricchirsi di nuove serie. Ecco tutti i titoli attesi in arrivo quest’anno, buona visione! 

NETFLIX 

COBRA KAI 3 (DALL’1 GENNAIO)

Creata da Jon Hurwitz, Hayden Schlossberg e Josh Heald, Cobra Kai – la serie televisiva spin-off e sequel di The Karate Kid – Per vincere domani – è ambientata circa anni dopo quanto accaduto al torneo di All Valley del 1984 segue la vita del ‘cattivo’ Johnny Lawrence (William Zabka) Da pupillo dell’upper class di All Valley, Lawrence si è trasformato in un fallito di mezza età che vive alla giornata. La strada verso la redenzione lo porterà a riaprire il famigerato dojo di karate Cobra Kai, riaccendendo in tal modo la sua rivalità con Daniel LaRusso (Ralph Macchio), divenuto nel frattempo un facoltoso imprenditore di saloni automobilistici. Dal canto suo LaRusso, dismessi i panni dell’allievo, decide d’insegnare il karate a un suo giovane dipendente, che a sua insaputa è il figlio di Johnny Lawrence che ha un pessimo rapporto con il padre, prendendo idealmente il posto del defunto signor Miyagi.La rivalità tra Lawrence e LaRusso è tornata più viva che mai.

La terza stagione sarà piena di grandi avvenimenti e ‘fuochi d’artificio’, per questo penso possa rappresentare la prima e la seconda stagione combinate insieme“, ha dichiarato William Zabka.

RECAP COBRA KAI 1 E 2 

LUPIN (DALL’8 GENNAIO)

Su Netflix sta per debuttare l’attesa serie live action ‘Lupin‘: una reinterpretazione in chiave moderna delle avventure del ‘ladro gentiluomo’ Arsène Lupin, personaggio creato da Maurice Marie Émile Leblanc.

Nella versione contemporanea sarà Omar Sy, amatissimo protagonista di ‘Quasi Amici‘, ad interpretare il ladro. L’8 gennaio 2021  la nuova serie francese originale Netflix sarà disponibile in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

Nel cast, oltre a Sy, ci saranno Hervé Pierre, Nicole Garcia, Clotilde Hesme, Ludivine Sagnier, Antoine Gouy, Shirine Boutella e Soufiane Guerrab.

LA STORIA

Da adolescente, la vita di Assane Diop è stata sconvolta quando suo padre è morto dopo essere stato accusato di un crimine che non aveva commesso. Venticinque anni dopo, Assane userà il libro ‘Arsène Lupin, ladro gentiluomo’ come ispirazione per vendicare suo padre.

La serie, prodotta da Gaumont Télévision (Isabelle Degeorges, Nathan Franck), è stata creata da George Kay in collaborazione con François Uzan e diretta da Louis Leterrier (episodi 1, 2 e 3) e Marcela Said(episodi 4 e 5).

La prima parte –  Dans l’ombre d’Arsène – sarà composta da 5 episodi.

DISINCANTO: PARTE 3 (DAL 15 GENNAIO)

LA STORIA

Disincanto è ambientata regno medioevale di Dreamland. La protagonista è Bean, giovane principessa particolarmente avvezza all’alcool, accompagnata dall’esuberante elfo Elfo e di Luci, suo demone personale. Lungo la strada, lo stravagante trio si imbatte orchi, spiriti, arpie, folletti, troll, trichechi e una moltitudine di schiocchi esseri umani.

FATE: THE WINX SAGA (DAL 22 GENNAIO)

Ve le ricordate Bloom, Stella, Aisha, Flora e Tecna del cartone animato Winx Club? Netflix riaccende la nostalgia dei suoi utenti con Fate: The Winx Saga. Firmata da Brian Young (The Vampire Diaries), la serie live action è ispirata al cartone animato italiano creato da Iginio Straffi e sarà composta da sei episodi, che debutteranno il 22 gennaio 2021 in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

LA STORIA

La serie racconta le avventure di cinque fate che frequentano Alfea, il collegio di magia di Oltre Mondo. Le protagoniste dovranno imparare a gestire i propri poteri magici mentre affrontano l’amore, le rivalità e i mostri che minacciano la loro esistenza.

IL CAST

Nel cast, Abigail Cowen nel ruolo di Bloom, Hannah van der Westhuysen nel ruolo di Stella, Precious Mustapha nel ruolo di Aisha, Eliot Salt nel ruolo di Terra, Elisha Applebaum nel ruolo di Musa, Sadie Soverall nel ruolo di Beatrix, Freddie Thorp nel ruolo di Riven, Danny Griffin nel ruolo di Sky, Theo Graham nel ruolo di Dane e Jacob Dudman nel ruolo di Sam. Nel cast artistico anche Eve Best, Robert James-Collier, Josh Cowdery, Alexander Mcqueen ed Eva Birthistle.

ZERO (ancora senza data di uscita)

Zero’ è la nuova serie originale italiana di Netflix nata da un’idea di Antonio Dikele Distefano, stella nascente nel panorama editoriale italiano, e creata da Menotti (co-autore di ‘Lo chiamavano Jeeg Robot’ di Gabriele Mainetti).

LA STORIA

Composta da 9 episodi – disponibili sulla piattaforma all’inizio del 2021 nei 190 paesi in cui il servizio è attivo – la serie racconta la storia di un timido ragazzo con uno straordinario superpotere: diventare invisibile. Non un supereroe, ma un eroe moderno che impara a conoscere i suoi poteri quando il ‘Barrio’, il quartiere della periferia milanese da dove vuole scappare, si trova in pericolo. Zero deve così indossare gli scomodi panni di eroe. Nel corso della sua avventura scopre l’amicizia di Sharif, Inno, Momo e Sara, e forse anche l’amore.

Il cast è composto da giovani talenti italiani, di prima e seconda generazione: Giuseppe Dave Seke (Zero/Omar), Haroun Fall (Sharif), Beatrice Grannò (Anna), Richard Dylan Magon (Momo), Daniela Scattolin (Sara), Madior Fall (Inno), Virgina Diop (Awa), Alex Van Damme (Thierno), Frank Crudele (Sandokan), Giordano De Plano(Fumagalli), Ashai Lombardo Arop (Marieme), Miguel Gobbo Diaz(Rico) e Livio Kone (Honey).

Distefano e Menotti hanno scritto la serie insieme a Stefano Voltaggio (anche creative executive producer di ‘Zero’) Massimo Vavassori, Carolina Cavalli e Lisandro Monaco dando forma ad una originale e unica esplorazione di Milano attraverso il racconto di un mondo ricco e variegato di culture sottorappresentate, a cui si aggiungono significativi contributi presi dalla scena rap.
‘Zero’- prodotta da Fabula Pictures con la partecipazione di Red Joint Film – è diretta da Paola Randi, Ivan Silvestrini, Margherita Ferri e Mohamed Hossameldin.

GENERAZIONE 56K (ancora senza data di uscita)

Internet come ha cambiato le nostre vite dagli Anni 90 ad oggi? Lo racconta Netflix in ‘Generazione 56K‘, la nuova serie originale prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios – e realizzata in collaborazione con The Jackal (gruppo ‘Ciaopeople’).

Le riprese della nuova serie, in otto episodi, sono iniziate da poco e si svolgeranno tra Roma, Procida e Napoli.

LA STORIA

Al centro della storia ci sono Daniel e Matilda che si conoscono da giovanissimi e s’innamorano da adulti e che, insieme agli amici di sempre, Luca e Sandro, sono il simbolo di una generazione, quella del modem 56K appunto, travolta dall’arrivo di internet alle soglie dell’adolescenza. I due vivono una relazione che rivoluzionerà il loro mondo e li costringerà a fare i conti con il passato e quella parte più pura e vera di se stessi che, in modi opposti, hanno dimenticato. Tutti gli episodi della serie intrecciano costantemente due linee temporali, due punti di vista, due fasi della stessa storia d’amore e di amicizia che parte nel 1998 e continua fino ai giorni nostri.

IL CAST

I protagonisti sono interpretati rispettivamente da Angelo Spagnoletti e Cristina Cappelli, nella loro versione adulta, e da Alfredo Cerrone e Azzurra Iacone in quella da ragazzini. Nel cast anche due componenti dei The Jackal nel ruolo degli amici storici di Daniel: Gianluca Fru nel ruolo di Luca e Fabio Balsamo in quello di Sandro rispettivamente interpretati, nella loro versione da bambini, da Gennaro Filippone e da Egidio Mercurio. Tra gli interpreti ancheBiagio Forestieri nei panni di Bruno, Claudia Tranchese in quelli di Ines, Federica Pirone in quelli di Cristina, Liliana Bottone in quelli di Rosa, Massimiliano Rossi in quelli di Aurelio, Sebastiano Kiniger in quelli di Enea e Claudia Napolitano in quelli di Noemi.

Disponibile nel 2021 nei 190 Paesi in cui il servizio è attivo, ‘Generazione 56K’ è una serie comedy basata su un’idea originale di Francesco Ebbasta, che ha scritto la sceneggiatura insieme a Costanza Durante, Laura Grimaldi e Davide Orsini, che ne è anche head writer. Dietro la macchina da presa dei primi quattro episodi c’è Ebbasta, mentre Alessio Maria Federici firma la regia dei restanti quattro.

DISNEY+

Scopri QUI tutte le novità annunciate in occasione dell’Investor Day 2020

MARVEL STUDIOS: LEGENDS (DALL’8 GENNAIO)

Marvel Studios: Legends è un appassionante ripasso sulle storie dei vari eroi e villain Marvel protagonisti delle prossime attesissime serie che debutteranno in anteprima su Disney+, ponendo le basi per le prossime avventure. I primi due episodi saranno incentrati su Wanda Maximoff e Visione.

WANDAVISION (DAL 15 GENNAIO)

WandaVision unisce televisione classica e Marvel Cinematic Universe e vede protagonisti Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany), due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, che iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra. La nuova serie è diretta da Matt Shakman mentre Jac Schaeffer è il capo sceneggiatore.

LOKI (in arrivo a maggio)

AMAZON PRIME VIDEO

AMERICAN GODS 3 (DALL’11 GENNAIO)

LA STORIA

American Gods racconta l’epica storia di un’inevitabile guerra tra i Vecchi Dei della mitologia e i Nuovi Dei della tecnologia. Ricky Whittle interpreta l’ex galeotto Shadow Moon, un uomo a servizio del misterioso Mr. Wednesday, interpretato da Ian McShane, che scoprirà, non solo che il suo carismatico ma inaffidabile capo in realtà è il Dio norreno Odino, ma anche che è suo padre.

Nella terza stagione, Shadow cerca disperatamente di sfuggire a questo destino andando ad abitare nell’idilliaca e nevosa cittadina di Lakeside, in Wisconsin, e di creare il proprio destino da sé, guidato dagli dèi della sua stirpe, gli Orishas. Scoprirà presto che le acque apparentemente calme della cittadina hanno sorgenti profonde, oscure, dalle quali non puoi scappare solo perché sei un dio. L’unica scelta – ed una scelta obbligata – è decidere che tipo di dio essere.

IL CAST

Il cast di American Gods include anche Crispin Glover che interpreta  Mr. World, Demore Barnes nei panni di Mr. Ibis, Devery Jacobs nel ruolo di  Sam Black Crow, Blythe Danner è Demeter, Marilyn Manson è  Johan Wengren, Julia Sweeney è Hinzelman, Iwan Rheon è Liam Doyle, Danny Trejo è Mr. World, Peter Stormare è Czernobog, Denis O’Hare è Tyr, Lela Loren è Marguerite, Dominique Jackson è Ms. World, Wale è Chango, Herizen Guardiola è Oshun, e Eric Johnson è Chad Mulligan.

STAR TREK: LOWER DECKS  (DAL 22 GENNAIO)

Dal creatore di ‘Rick and Morty’, Mike McMahan, arriva una nuova serie animata, Star Trek: Lower Decks, composta da dieci episodi. 

LA STORIA

Star Trek: Lower Decks si svolge nel 2380 e si concentra sull’equipaggio di supporto che presta servizio su una delle astronavi meno importanti della Flotta Stellare, la U.S.S. Cerritos. Ensigns Mariner, Boimler, Rutherford e Tendi devono continuare a svolgere i loro doveri oltre che ad avere una vita sociale, e spesso ciò accade mentre l’astronave viene colpita da decine di anomalie galattiche. Fra l’equipaggio della Flotta Stellare che risiede sottocoperta nella U.S.S. Cerritos ci sono il Guardiamarina Beckett, con la voce di Tawny Newsome, il Guardiamarina Brad Boimler, con la voce di Jack Quaid, il Guardiamarina Tendi, con la voce di Noël Wells e il Guardiamarina Rutherford, con la voce di Eugene Cordero. Tra i personaggi della Flotta Stellare c’è anche l’equipaggio del ponte con il capitano Carol Freeman, con la voce di Dawnn Lewis, il comandante Jack Ransom, con la voce di Jerry O’Connell, il tenente Shaxs, con la voce di Fred Tatasciore e il Dottor T’Ana, con la voce di Gillian Vigman

Inoltre, nella serie ci saranno anche alcuni camei degli attori di Star Trek: The Next Generation e Star Trek: Picard come Jonathan Frakes e Marina Sirtis.

IL SIGNORE DEGLI ANELLI (ancora senza data di uscita)

La saga letteraria di J.R.R. Tolkien, dopo aver vinto numerosi Oscar con la trasposizione cinematografica di di Peter Jackson, prende vita nella serie di J.D. Payne e Patrick McKay, showrunner ed executive producer.

LA STORIA

Ambientato nella ‘Terra di Mezzo’, l’adattamento televisivo racconta gli avvenimenti che precedono cronologicamente ‘La Compagnia dell’Anello‘ di Tolkien.

IL CAST

Cynthia Addai-Robinson, Maxim Baldry, Ian Blackburn, Kip Chapman, Anthony Crum, Maxine Cunliffe, Trystan Gravelle, Sir Lenny Henry, Thusitha Jayasundera, Fabian McCallum, Simon Merrells, Geoff Morrell, Peter Mullan, Lloyd Owen, Augustus Prew, Peter Tait, Alex Tarrant, Leon Wadham, Benjamin Walker, Sara Zwangobani, Robert Aramayo, Owain Arthur, Nazanin Boniadi, Tom Budge, Morfydd Clark, Ismael Cruz Córdova, Ema Horvath, Markella Kavenagh, Joseph Mawle, Tyroe Muhafidin, Sophia Nomvete, Megan Richards, Dylan Smith, Charlie Vickers e Daniel Weyman.

INVINCIBLE (ancora senza data di uscita)

Dal creatore di The Walking Dead Robert Kirkman e dagli omonimi fumetti della Skybound/Image firmati da Kirkman, Cory Walker e Ryan Ottley, una serie animata per adulti che racconta la storia del diciassettenne Mark Grayson (Steven Yeun), un ragazzo come tanti alla sua età, se non fosse per il fatto che suo padre è Omni-man (J.K. Simmons), il più potente supereroe del pianeta. Ma non appena Mark inizia a sviluppare i suoi super poteri scopre che la vita di suo padre non è stata così eroica come potrebbe sembrare. 

PANIC (ancora senza data di uscita)

Nuova serie drama di Amazon Prime Video scritta e creata da Lauren Oliver (basata sul suo romanzo bestseller) ambientata in una cittadina texana dove ogni estate i diplomandi si sfidano in una serie di prove, credendo che sia la loro unica chance per sottrarsi da quel luogo e vivere un futuro migliore. Ma quest’anno, le regole sono cambiate e i contendenti dovranno decidere quanto sono disposti a rischiare per la vittoria.

THEM (ancora senza data di uscita)

Henry e Lucky Emory decidono di trasferirsi con la famiglia dal North Carolina a un quartiere di soli bianchi a Los Angeles. La casa della famiglia in una strada alberata apparentemente idilliaca diventa un inferno nel momento in cui forze maligne, sia reali che soprannaturali minacciano di distruggerli. La serie è creata da Little Marvin ed ha come executive producer Lena Waithe.

THE UNDERGROUND RAILROAD (ancora senza data di uscita)

Scritta e diretta da Barry Jenkins, The Underground Railroad è una limited series interpretata da Thuso Mbedu nei panni di Cora, Chase W. Dillon nel ruolo di  Homer e Joel Edgerton nel ruolo di Ridgeway, e racconta il viaggio della giovane Cora alla disperata ricerca di libertà in un Sud pre-Guerra Civile Americana. Dopo essere fuggita dalla sua piantagione in Georgia per cercare la celebre Ferrovia Sotterranea, Cora scopre che non si tratta di una mera metafora, ma di una vera e propria ferrovia piena di ingegneri e guide costruita in un sistema segreto di tunnel e binari sotto il terreno sudista. 

THE BOARDING SCHOOL (ancora senza data di uscita)

Serie mistery young adult che segue le vicende di un gruppo di studenti ribelli e problematici in un isolato e severo collegio, dove leggende e vecchie minacce diventeranno velocemente avventure terrificanti. Nel cast Asia Ortega, Albert Salazar, Daniel Arias, Daniela Rubio, Claudia Riera, Paula del Río, Natalia Dicenta, Ramiro Blas, Alberto Amarilla, Mina El Hammani e Joel Bosqued.

MIXTE (ancora senza data di uscita)

Drama in costume ambientato negli Anni 60 che narra, attraverso gli occhi degli adolescenti e dei loro professori, la vita all’interno di una scuola superiore che per la prima volta apre le porte a entrambi i generi. Dalle improvvisate relazioni donna/uomo a esplosioni ormonali legate a questa vibrante fase della vita. La serie di Marie Roussin con Pierre Deladonchamps e Nina Meurisse è composta da otto episodi.

SKY

THE UNDOING (DALL’8 GENNAIO SU SKY ATLANTIC)

Ora è su Netflix ne ‘L’incredibile storia dell’Isola delle Rose’ di Syndey Sibilia. L’8 gennaio, invece, arriva su Sky con ‘The Undoing – Le verità non dette‘ al fianco di Nicole Kidman e Hugh Grant. Stiamo parlando della giovanissima Matilda De Angelis nel cast della miniserie miniserie targata HBO più attesa e chiacchierata dell’anno. Dopo aver stregato i telespettatori americani a inglesi con numeri da record che hanno surclassato perfino la prima stagione de Il Trono di Spade, tutti gli episodi della serie saranno disponibili l’8 gennaio alle 21.15 su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV. Inoltre, a partire dalle 6.00 le puntate  saranno disponibili on demand su Sky e su NOW TV. Ambientata nell’esclusivo Upper East Side di Manhattan, la serie è un intrigante family drama con atmosfere da thriller psicologico.

LA STORIA

Creata da David E. Kelly – già dietro al successo di Ally McBeal e Big Little Lies, che gli è valso un Emmy Award – e diretta dalla regista premio Oscar Susanne Bier, The Undoing racconta di Grace Fraser (Kidman), una terapista newyorkese di successo, e di suo marito Jonathan Fraser (Grant), uno stimato oncologo. Grace e Jonathan vivono la vita che hanno sempre sognato, fino a quando un violento omicidio e delle inquietanti rivelazioni sconvolgeranno il loro destino e il peso di verità non dette creerà delle crepe profonde nella loro storia. 

Dal romanzo di Jean Hanff Korelitz ‘You Should Have Known‘- caso letterario del 2014 che in Italia uscirà a dicembre per PIEMME con un’edizione tie-in col nuovo titolo ‘The Undoing’ – la serie vanta un cast in cui, accanto a Kidman e Grant, spiccano anche Donald SutherlandÉdgar Ramírez e Noah Jupe.

A DISCOVERY OF WITCHES 2 (DAL 16 GENNAIO SU SKY ATLANTIC)

Nell’adattamento televisivo della saga best seller di Deborah Harkness, Trilogia delle anime, Diana Bishop (Palmer), storica dell’Università di Oxford, abita un mondo in cui streghe, vampiri e demoni vivono e lavorano al fianco degli umani, nascosti in bella vista. Anche Diana è una strega: discendente di una delle congreghe più potenti al mondo. Ma il brutale omicidio dei suoi genitori, avvenuto quando era solo una bambina, la porta a rinunciare al suo magico retaggio e a dedicarsi anima e corpo agli studi.Durante le sue ricerche, la ragazza si imbatte però in un antico e polveroso manoscritto custodito nella Bodleian Library di Oxford, all’interno del quale è nascosto un pericoloso mistero. Questa scoperta la costringerà a venire a patti con la sua vera natura e a incrociare il cammino dell’enigmatico genetista Matthew Clairmont (Goode), nonché vampiro millenario. Con l’intento di proteggere il magico libro e di risolvere il mistero contenuto al suo interno, per i due inizia un viaggio e un’alleanza, che metteranno a dura prova la già precaria pace intessuta tra streghe, vampiri e demoni, ma che li avvicinerà sempre di più, coinvolgendoli in una relazione che va contro ogni regola

EUPHORIA – FUCK ANYONE WHO’S NOT A SEA BLOB – PART 2: JULES (DAL 25 GENNAIO SU SKY ATLANTIC) 

Dopo il successo di Trouble Don’t Last Always, il primo dei due episodi speciali di ‘Euphoria’ – l’acclamata serie a luci al neon della Generazione Z che è valso a Zendaya un Emmy Award come Migliore attrice protagonista- il 25 gennaio debutta su Sky la seconda puntata speciale, incentrata su Jules (interpretata da Hunter Schafer), dal titolo Euphoria – Fuck anyone who’s not a sea blob – part 2: Jules. I due episodi faranno da ponte da la prima e la seconda stagione della serie.

SPERAVO DE MORÌ PRIMA (ancora senza data di uscita)

Nel 2021 vedremo Pietro Castellitto – premiato alla 77.  Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti per la migliore sceneggiatura de ‘I predatori’, sua opera prima –  panni di Francesco Totti in ‘Speravo de mori’ prima’. Tratta dal libro ‘Un Capitano’ di Totti e Paolo Condò (edita da Rizzoli Libri S.p.A.), la serie Sky Original – diretta da Luca Ribuoli e scritta da Stefano Bises, Michele Astori e Maurizio Careddu –  debutterà su Sky e Now Tv.

LA STORIA

La serie è un racconto in sei episodi sugli ultimi due anni di carriera del leggendario numero 10 della Roma, la fine del suo lungo percorso con la maglia giallorossa – rimasta sempre la stessa per 27 anni, un uomo divenuto con gli anni simbolo e bandiera di un’intera città, e non solo. Un dramedy che unirà l’epica sportiva da vero fuoriclasse del calcio italiano e mondiale, raccontato nel complesso periodo prima del ritiro – includendo le immagini d’archivio dei momenti più esaltanti della sua carriera – e la vita privata di un uomo coraggioso e semplice, autoironico e romanissimo, legato da sempre alla sua città e al calcio.

IL CAST

Nel cast, oltre a Castellitto, anche Greta Scarano nei panni di Ilary Blasi, sua moglie; Monica Guerritore è la madre di Francesco Totti, Fiorella; Gianmarco Tognazzi è Luciano Spalletti, ultimo allenatore della sua carriera; Giorgio Colangeli è il padre di Totti; Primo Reggianinel ruolo di Giancarlo Pantano; Alessandro Bardani è Angelo Marrozzini; Gabriel Montesi e Marco Rossetti sono rispettivamente Antonio Cassano e Daniele De Rossi; Eugenia Costantini e Federico Tocci interpretano i genitori di Totti da giovani. 

La serie originale Sky è prodotta da Mario Gianani per Wildside, del gruppo Fremantle, con Capri Entertainment di Virginia Valsecchi, The New Life Company e Kwaï.

RAI

LA COMPAGNIA DEL CIGNO 2 (ancora senza data di uscita)

La serie di Ivan Cotroneo, prodotta da Indigo Film, si prepara per debuttare sulla Rai con la seconda stagione. La storia è incentrata sulle vite di sette adolescenti molto diversi fra loro per estrazione, temperamento, forze e debolezze che frequentano il Conservatorio di Milano. Ognuno ha un talento e un sogno, e lo insegue con tutte le sue forze. Tra le lezioni con il severo professor Marioni e le vicende famigliari, la serie sviluppa un racconto epico, sfolgorante, commovente, divertente sulla storia della musica, sulla salvezza che deriva dall’arte, sul talento, sull’impegno, sull’amicizia, sui primi incontri con le grandi questioni della vita: l’amore, la malattia, la morte, l’ingiustizia, la vittoria, la sconfitta.

Nel cast Fotinì Peluso, Emanuele Misuraca, Leonardo Mazzarotto, Ario Sgroi, Francesco Tozzi, Hildegard De Stefano, Chiara Pia Aurora Alessio Boni, Anna Valle, Alessandro Roia, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Angela Baraldi, Barbara Chichiarelli, Rocco Tanica e Giorgio Pasotti.

LEONARDO (ancora senza data di uscita)

Leonardo, una grande coproduzione internazionale con Aidan Turner, Matilda De Angelis e Freddie Highmore, svela il mistero di uno dei personaggi più affascinanti ed enigmatici della storia a cinquecento anni dalla sua morte. 

RAIPLAY

NUDES (ancora senza data di uscita)

Nel 2021 arriverà ‘Nudes’, primo progetto televisivo di Laura Luchetti (regista di ‘Fiore Gemello’) e remake italiano del teen drama norvegese omonimo, prodotto in collaborazione con Rai Fiction per Rai Play, grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna.

La storia, in dieci episodi da venti minuti, ruota attorno alle esperienze di un gruppo di teenager che si ritrova a fare i conti con la divulgazione online di immagini a sfondo sessuale, addentrandosi nell’insidioso mondo dei social media attraverso un linguaggio intimistico e il punto di vista dei suoi giovani protagonisti. La serie (prodotta da Bim) affronta il tema del ‘revenge porn’ con sguardo realistico e moderno rivolto agli adolescenti, ma aprendo gli occhi anche al pubblico adulto sui pericoli del rapporto tra internet e sessualità dei teen. L’obiettivo è narrare le conseguenze di un gesto spesso fatto con superficialità, senza consapevolezza. La sua forza è farlo dal punto di vista dei ragazzi: senza filtri, con disarmante, dura e commovente sincerità. Senza puntare l’indice né verso chi commette il gesto né su chi lo subisce, ma mostrando quanto, negli adolescenti, il pensiero e il giudizio sulle cose sia ancora acerbo, in formazione. Quanto un’azione compiuta con leggerezza possa dimostrarsi devastante e incontenibile.

La serie originale è stata un successo in Norvegia per aver acceso un riflettore sulle problematiche delle nuove generazioni legate all’uso scorretto dei social media, vincendo il premio come Miglior Programma Televisivo per Ragazzi e Miglior colonna sonora, al Gullruten, il più prestigioso premio televisivo norvegese. Distribuita da Wild Bunch TV, la serie originale è già stata venduta in molti Paesi tra i quali il Regno Unito, dove BBC3, per la prima volta, ha mostrato interesse nei confronti di un prodotto non in lingua inglese.

2020-12-30T23:39:21+01:00