Mi lavo le mani ogni cinque minuti e mi misuro spesso la febbre…

Cari Esperti, 
da quando è iniziata questa situazione del Coronavirus mi lavo le mani ogni cinque minuti, mi misuro spesso la febbre e controllo tutti i giorni se posso avere qualche sintomo in particolare. In realtà non ho così paura di ammalarmi, però non so perché, soprattutto quando torno a casa, devo fare queste cose. Anche la notte capita che mi sveglio improvvisamente e mi misuro la febbre. Ho letto su internet che potrei avere il disturbo ossessivo compulsivo, è vero secondo voi?

Anonimo


Cara Anonimo,
la pandemia da COVID-19 è stato un evento di portata eccezionale che ha causato una serie di ripercussioni emotive, fisiche e psicologiche in molte persone. Ansia, stress, sentimenti depressivi e di tristezza, sintomi fisici quali tachicardia, insonnia, sono solo alcuni dei vissuti riportati da molti.
Queste reazioni possono considerarsi come risposte reattive ad una situazione traumatica come quella che si è vissuta e tuttora si sta vivendo a livello collettivo.
Molte persone hanno avute delle reazioni o dei comportamenti che mai avevano avuto in precedenza. Il lavaggio delle mani ed il distanziamento sono tra i pochi strumenti per proteggersi dal virus, può accadere che in alcuni casi questi comportamenti siano stati adottati più del dovuto proprio per controllare paure che inevitabilmente la pandemia ha generato. 
Il comportamento che descrivi potrebbe quindi essere visto come una reazione ad una situazione di ansia e stress eccessivo, un modo per tenere sotto controllo le paure; ci scrivi, infatti, che è cominciato con l’inizio della pandemia.
Non conoscendo la tua storia e con una consulenza online, non possiamo ovviamente fare diagnosi. La diagnosi di disturbo ossessivo-compulsivo, deve essere fatta da un esperto seguendo certi criteri diagnostici e considerando l’anamnesi della persona.
Quello che ti consigliamo è di non preoccuparti di darti un etichetta ma piuttosto di pensare a quale sia l’emozione che anticipa questi tuoi comportamenti, cosa ti fa davvero paura? 
Riflettere su questo potrebbe aiutarti e forse potresti anche provare a dare uno spazio alle emozioni negative, senza spaventarti, sentirle potrebbe aiutarti a ridurre quei comportamenti che hanno l’obiettivo proprio di controllarle e metterle a tacere. 
Se ti accorgi che questi comportamenti aumentano o se senti il bisogno di un aiuto esterno potresti rivolgerti ad uno psicoterapeuta per alleviare il disagio e acquisire maggiore consapevolezza.
Se vuoi, puoi dirci cosa ne pensi.
Un caro saluto!

 
 
 
2021-08-02T11:14:30+02:00