Scuola, studenti dell'IC di Fuscaldo conquistano secondo posto nel concorso 'In memoria di Olga'

Scuola, studenti dell’IC di Fuscaldo conquistano secondo posto nel concorso ‘In memoria di Olga’

Il concorso rivolto alle scuole dell'infanzia e della primaria, giunto alla XIII edizione
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

COSENZA – ‘In memoria di Olga, la vita oltre’ è il concorso nazionale con cui, gli alunni dell’infanzia dell’istituto comprensivo di Fuscaldo (Cosenza) si sono aggiudicati il secondo posto. Un cielo stellato per ricordare la piccola Olga Panuccio, vittima di una sparatoria assieme ai genitori nel 2008, è stato oggetto dell’elaborazione artistica realizzata dai piccoli partecipanti, guidati dall’insegnante e referente del progetto, Silvana Leone.

Giunto alla XIII edizione, il concorso, rivolto alle scuole dell’infanzia e della primaria, intende sollecitare gli adulti ad una maggiore attenzione verso i bambini e sensibilizzare gli alunni all’osservazione del cielo notturno, inteso come luogo ideale che accoglie ogni bimbo cui è stata negata la possibilità di un avvenire e la vita stessa.

“Gli alunni hanno trattato il tema complesso della morte- spiega la dirigente scolastica Anna Maria De Luca- partendo dalla visione del film ‘Il re leone’ e, in particolare, dalla scena in cui, sotto un cielo stellato, Mufasa dice a Simba, che anche quando i propri cari non ci saranno più non resteremo soli, loro ci guideranno dal cielo brillando sotto forma di stelle”.

I bambini hanno condiviso un momento di riflessione con le loro insegnanti e, suddivisi in piccoli gruppi, con pennarelli, pastelli, collage, hanno disegnato un cielo notturno, in cui ogni stella rappresenta un parente che non c’è più. Un progetto di sensibilizzazione ai diritti umani e di educazione alla legalità che fa il paio con un’altra iniziativa promossa un anno fa dall’istituto calabrese, ma ancora in corso:

“Lo scorso febbraio- prosegue la dirigente– i ragazzi hanno creato nel prato della scuola, il giardino dei Giusti. Hanno piantando sedici alberi da frutto, in nome di altrettanti giusti della storia del passato e dei nostri tempi, intorno ad un ulivo dedicato a Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro e concretizzazione vivente del concetto di giustizia. Alla cerimonia è stato presente lo stesso procuratore ed ha, inoltre, contribuito all’interramento dell’ulivo che ricorda il suo operato”.

“Non dimentichiamo che Gratteri è impegnato nel maxi processo alla ‘Ndrangheta- sottolinea Anna Maria De Luca- e gli esprimeremo vicinanza e sostegno, piantando nelle prossime settimane altri alberi nel nostro giardino”.

Il concorso ‘In ricordo di Olga, una vita oltre’ è inserito nel protocollo di intesa MI-SAIt, indetto dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, Planetarium Pythagoras e dalla Società Astronomica Italiana, d’intesa con la direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e la valutazione del sistema nazionale d’Istruzione. A classificarsi al primo posto è stato l’istituto comprensivo di Montebello Jonico e Motta San Giovanni di Saline Joniche (Reggio Calabria).

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it