I taxi come una tela, a Modena la mostra d’arte mobile

È l'iniziativa 'Expotaxi'

MODENA – Una mostra di artisti contemporanei va in giro sui taxi a Modena, dando vita a una piccola esposizione d’arte ‘mobile’. Si chiama Expotaxi l’iniziativa (promossa dalla società Tcom) di scena a Modena, che si tiene in collaborazione con Cna e col patrocinio del Comune. È nata grazie al sostegno dei tassisti associati al consorzio Radiotaxi Cotamo.

Gli artisti coinvolti sono Andrea Chiesi, Pier Lanzillotta, Marino Neri, Beatrice Pucci e Cinzia Ascari. L’iniziativa si propone dunque come una “mostra collettiva” di artisti modenesi, di nascita o di adozione, che hanno condiviso il desiderio di portare le loro opere in strada usando i taxi come una tela su cui esporre e sviluppare idee creative accessibili a tutti, “in un momento in cui- dicono- le lunghe chiusure dei luoghi della cultura hanno creato un vuoto, ma anche bisogno diffuso di bellezza”.

Oggi è stato allestito un set fotografico per “immortalare” i taxi su cui hanno esposto gli artisti: alcuni di loro erano presenti al set, insieme con l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi e il presidente di Cotamo Mirco Venturelli. L’intenzione dei promotori è quella di “replicare e rendere continuativa l’esperienza, coinvolgendo anche altri artisti e altri linguaggi e stili creativi”.

2021-07-28T17:10:01+02:00