Youth panel, l’infodemia al centro del secondo appuntamento

Continuano gli incontri con i giovani di Generazioni Connesse

ROMA – Il Covid ha stravolto le nostre abitudini quotidiane, cambiato il modo in cui ci relazioniamo con gli altri e modificato la nostra idea di scuola o svago. Ma la pandemia in corso ha invaso anche il mondo dell’informazione, rendendo sempre più difficile orientarsi tra le numerose notizie trasmesse tutti i giorni da siti e notiziari.

Di infodemia, disinformazione e fake news si è parlato nel corso della seconda giornata di formazione del gruppo Youth panel di Generazioni Connesse. Un percorso avviato ieri che, attraverso cinque giornate di dialogo con i giornalisti dell’agenzia di stampa Dire, condurrà i ragazzi e le ragazze alla diciottesima edizione del ‘Safer Internet Day’ 2021.

Saranno loro, infatti, il gruppo di consultazione giovanile italiano del ministero dell’Istruzione e della Commissione Europea per la sicurezza in rete, a promuovere e diffondere la cultura dei diritti e della sicurezza in rete. Con il supporto dei tutor dell’agenzia Dire e diregiovani.it, gli studenti e le studentesse hanno riflettuto sul racconto mediatico della pandemia, sulla comunicazione adottata da politici e giornalisti e sul difficile confine tra verità e strumentalizzazione. Per i circa quaranta giovani provenienti da tutta Italia, la formazione continuerà domani, con un incontro sul giornalismo multimediale.

2021-02-03T13:27:04+01:00