Arriva in digitale il primo film da regista di Sia, "Music"

Arriva in digitale il primo film da regista di Sia, “Music”

La pellicola, un musical rivisitato, sarà disponibike disponibile dal 22 al 28 febbraio solo su musicilfilm.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Non avrebbe mai immaginato un debutto in digitale, ma così sarà per il perdurare dell’emergenza Coronavirus. Sia Kate Isobelle Furler, in arte solo Sia, esordisce come regista nel film ‘Music’, disponibile dal 22 al 28 febbraio solo su musicilfilm.it.

La stella multiplatino del pop reinventa il genere del musical per portare sullo schermo un sentito racconto sulla forza dell’amore. A fare da filo conduttore sequenze musicali dai toni fluo e immaginifici, tipici di Sia, che offrono al pubblico uno scorcio della vita interiore dei personaggi.

Protagoniste della pellicola Maddie Ziegler, musa della cantante e protagonista di molti suoi video (tra cuil’acclamato ‘Chandelier’) e Kate Hudson.

La trama

Di cosa parla ‘Music’? Della magia che può nascere quando chi non è in grado di esprimersi a parole incontra persone capaci di ascoltare col cuore. La storia ha inizio quando Zu (Hudson), in rotta con la propria famiglia e con una propensione a rovinarsila vita con le proprie mani, si ritrova a essere nominata unica tutrice della sorellastra adolescente, Music (Ziegler).

Music è una ragazza con un disturbo dello spettro autistico non verbale e Zu entra immediatamente in conflitto con le sue nuove responsabilità di tutrice. Presto conosce Ebo (Odom), un vicino di casa premuroso e dall’animo gentile che la sorprende manifestando non solo compassione, ma anche una profonda comprensione nei confronti di Music. Zu si rende conto che Ebo è una persona su cui può fare affidamento e dalla quale può imparare molto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it