Chi è Ditonellapiaga, la nuova icona urban della scena musicale

Chi è Ditonellapiaga, la nuova icona urban della scena musicale

Romana, classe 1997, è autrice e cantante. Eclettica e ironica si muove tra il pop e l'elettronica. Spreco di potenziale è il suo nuovo singolo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – Si fa chiamare Ditonellapiaga, non ha ancora 25 anni e nel 2021 uscirà il suo primo album. Margherita Carducci è la nuova icona urban della scena musicale contemporanea. Spesso solare e piena di entusiasmo, a volte nevrotica, a tratti malinconica, non smette mai di interrogarsi su cosa significhi essere una ragazza nel secondo decennio del XXI secolo.

I primi passi nel mondo della musica

Da piccola, le pop star americane. Da adulta, protagonista indiscussa del circuito dei club romani dediti alle jam session, dove scopre soul, nu soul e jazz. Con il duo di producer romani bbrod, Ditonellapiaga mette a fuoco la sua incredibile versatilità sia come autrice che come cantante. Oggi spazia con naturalezza da sonorità elettroniche più crude e acide a quelle più morbide e armoniche di un pop dal respiro internazionale.

I singoli

Un’ipnotica versione di Per un’ora d’amore (Matia Bazar) e Morphina, in cui celebra con sonorità elettroniche e ritmi dance, il desiderio rimosso e la libido dimenticata dell’epoca pandemica, sono i brani che precedono Spreco di potenziale, il terzo estratto del disco d’esordio in arrivo quest’anno.
Fuori per Dischi Belli/BMG Italy, nel nuovo singolo Ditonellapiaga canta la fine di un amore incompiuto e mostra il suo aspetto più intimo e personale. Un brano su quei sentimenti opposti che vive chi si sta lasciando: l’amarezza per una storia che finisce e la serenità che arriva dopo la liberazione, insieme alla voglia di ricominciare.
Siamo uno spreco di potenziale
Tu mi dici che hai bisogno di due settimane
Io che per vederti ho preso il quarto regionale
Siamo uno spreco di potenziale
Tu mi dici che hai bisogno di ordine mentale
Io che avrei solo bisogno di lasciarti andare
Un testo che richiama il nostrano indie-pop ma che nel sound (firmato dal duo romano bbprod) e nella voce è catapultato “dentro un orizzonte che ha il respiro del grande pop internazionale”.

Ditonellapiaga parla di Spreco di potenziale

Spreco di potenziale racconta “una storia d’amore fondata su aspettative irrealizzabili”, l’incomunicabilità che prende il sopravvento alla fine di una relazione. “Non c’è modo per accorciare il divario tra due cuori che battono in controtempo, rimarranno per sempre sfasati, e quei pochi millesimi di secondo sembreranno improvvisamente anni luce. A volte le distanze sono talmente grandi, talmente incolmabili, che anche il più magistrale dei gesti rimane vano e le parole più sincere soltanto fiato sprecato. Uno spreco, ecco cosa siamo stati”.

Il videoclip

Una passeggiata senza meta per le vie della città che cattura lo sguardo, catalizzato dai primi piani e dai movimenti rallentati con cui Ditonellapiaga scandisce quelle parole che mettono il punto a una relazione. Un video per dire addio, diretto da Federico Cangianiello, che fino all’ultimo sguardo rimane incollato su di lei, prima che torni a dissolversi nella solitudine urbana, prima che diventi un punto all’orizzonte sfuocato fra le luci indifferenti della città. Un video notturno e metropolitano per raccontare la fine di una storia d’amore fondata su aspettative irrealizzabili.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it