Leonardo DiCaprio, arriva il doc sulla star di Hollywood

Leonardo DiCaprio, arriva il doc sulla star di Hollywood

Un ritratto sulla straordinaria carriera dell'attore e sul suo impegno sociale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Dopo lo straordinario ritorno in C’era una volta… a Hollywood di Quentin Tarantino, Leonardo DiCaprio torna sullo schermo. Questa volta in un documentario sulla sua vita privata e sulla sua carriera, curato da Henrike Sandner.

LEONARDO DICAPRIO, UN RITRATTO SULLA VITA PRIVATA E SULLA CARRIERA DELLA STAR

Leonardo DiCaprio: Most Wanted, questo il titolo del docufilm che celebra i ruoli memorabili della star – come Jack Dawson in Titanic di James Cameron grazie a cui è arrivato al successo planetario a soli 23 anni dando il via alla Leomania – ma anche il suo impegno nella salvaguardia dell’ambiente e nella lotta contro il riscaldamento globale. Il film è già disponibile in Italia in streaming su Arte.

LEONARDO DICAPRIO, I PROSSIMI PROGETTI

Tra i prossimi progetti cinematografici c’è Don’t Look Up di Adam McKay, la commedia surreale Netflix in cui DiCaprio e Jennifer Lawrence interpretano una coppia di scienziati che scoprono che un asteroide sta per colpire la Terra e cercano di avvertire tutti. Nel cast anche Chris Evans, Cate Blanchett, Jonah Hill, Timothee Chalamet, Ariana Grande, Rob Morgan, Himesh Patel, Kid Cudi, Matthew Perry e Tomer Sisley. Inoltre, la star hollywoodiana è tra i protagonisti insieme a Robert De Niro nel primo western di Martin Scorsese Killers of the Flower Moon. Sceneggiato da Eric Roth e tratto dal libro Killers of the Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI di David Grann, il film è atteso al cinema quest’anno.

LEONARDO DICAPRIO A ROMA PER ‘C’ERA UNA VOLTA…A HOLLYWOOD’

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it