Marilyn Manson, le accuse di violenza di Esmè Bianco: “Un mostro”

L'attrice di Game of Thrones ha accusato il rocker di abusi e violenza sessuale

11 Febbraio 2021

ROMA – Non si placano le accuse di violenza e abusi sessuali nei confronti di Marilyn Manson. Dopo le dichiarazioni di Evan Rachel Wood, sono diverse le donne del suo passato che hanno puntato il dito verso il rocker, reo di essere molto violento e di ‘controllare’ psicologicamente le sue vittime. Ultima in ordine di tempo è l’attrice di Game of Thrones, Esmè Bianco che, intervistata dalla rivista The Cut, ha descritto Manson come “Un mostro” che l’ha quasi distrutta.

Marilyn Manson, nel 2011 la relazione con Esmè Bianco

La relazione tra la Bianco e l’interprete di ‘Tainted love’ è iniziata nel 2011 quando l’attrice venne chiamata per partecipare a  Phantasmagoria, il film di Manson ispirato alle opere di Lewis Carrol. Poi la convivenza. Durante questo periodo, durato circa un mese, sono inziate le violenze. Dalla ricostruzione fatta dalla Bianco, Manson era dispotico, violento e la obbligava a vestire come voleva lui. Ogni situazione era buona per umiliarla, facendola vivere costantemente nella paura. “Ero in modalità sopravvivenza, il mio cervello mi aveva insegnato a farmi piccola e accettare tutto“, ha detto l’attrice 39enne.

A farla reagire però, è stata l’ultima aggressione in cui Manson l’avrebbe rincorsa con un’ascia. La paura è stata tale da spingere la donna a fuggire e mettere fine a quell’incubo. Nonostante siano passati 10 anni, tuttavia, lo stress post traumatico di quel periodo accompagna ancora Esmè.

La confessione di Bianco su Marilyn Manson

Pochi giorni fa su Instagram, la Bianco ha confessato: Il nome del mio abusatore è Brian Warner, conosciuto nel mondo come Marilyn Manson”. “Mi ha adescato quando ero una teenager e ha abusato di me per anni. Mi aveva fatto il lavaggio del cervello, manipolato per sottomettermi. Sono stanca di vivere nella paura di una ritorsione o di un ricatto. Sono qui per smascherare quest’uomo così pericoloso e accusare le aziende che gli hanno permesso di rovinare delle vite. Sono vicina tutte le vittime, ora non staranno più in silenzio”.

Gravi conseguenze per Marilyn Manson

Accuse molto gravi, quelle nei confronti di Manson, che sono costate care al rocker. Dopo questi fatti l’etichetta Loma Vista gli ha dato il ben servito insieme al manager storico Tony Ciulla.

 

2021-02-11T16:44:00+01:00