Playstation 5, avviata una class action per problemi di drifting al DualSense

Secondo molti acquirenti l'azienda giapponese non ha garantito un'assistenza adeguata

ROMA – Nonostante la grande attesa, il lancio della Playstation 5 targata Sony non è partito nel migliore dei modi. Dopo l’irreperibilità della console per lungo periodo, i fortunati che sono riusciti ad acquistarla devono ora fare i conti con un altro problema: quello del drifting del DualSense.

Sulla questione è intervenuto lo studio legale Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith che ha dato vita ad una vera e propria class action sul controller difettoso. La Sony infatti, stando alle lamentele dei clienti, è rea di aver messo sul mercato un Dual Sense che sapeva essere difettoso e di non aver fornito un’adeguata assistenza ai clienti. 

Cos’è il drifting della Playstation 5?

Il drifting si verifica quando sullo schermo avvengono dei movimenti nonostante il joystick non sia stato toccato. Cosa questa, che rende quasi impossibile il gioco. Per cercare di rimediare alla ‘falla’, Sony ha affermato che il problema sarebbe stato coperto dalla garanzia a patto che i clienti si fossero fatti carico delle spese di spedizione. Una soluzione evidentemente poco gradita e che non ha soddisfatto i malumori della clientela.

2021-02-15T15:39:26+01:00