VIDEO| Crudelia, Emma Stone punk e ribelle nei panni della villain

VIDEO| Crudelia, Emma Stone punk e ribelle nei panni della villain

Il live action debutta a maggio al cinema
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – È crudele, ama le pellicce ed ha un’ossessione per i cuccioli di dalmata. Lei è Crudelia De Mon, che appare in versione ‘punk’ nel primo poster dell’atteso live action Crudelia. C’è Emma Stone nei panni dell’amata villain apparsa per la prima volta nel 1961 nel classico d’animazione Disney La Carica dei 101. La pellicola racconterà le origini di questo enigmatico personaggio, partendo dalla sua adolescenza e mostrando al pubblico una De Mon in veste punk e ribelle, diversa da quella che abbiamo visto nel cartone e nei live action La carica dei 101: Questa volta la magia è vera e La carica dei 102. Il film – diretto dal regista di ‘Tonya’, Craig Gillespie e scritto da Tony McNamara–  debutterà a maggio al cinema.

CRUDELIA, LA STORIA

Crudelia è ambientato a Londra negli Anni 70. Qui Estella/Crudelia De Mon (Emma Stone), commessa in un negozio di vestiti, sogna di sfondare nel mondo della moda come fashion designer. Un giorno la Baronessa (Emma Thompson) entra nel negozio e qui Estella si rende conto che la donna indossa un gioiello appartenuto a sua madre e che quest’ultima indossava la notte che è morta. Disposta a tutto pur di riavere il gioiello di famiglia, la ragazza cerca di imbucarsi in tutti i modi a un ballo organizzato proprio dalla misteriosa Baronessa.

CRUDELIA, IL CAST

Insieme alla Stone ci sono gli immancabili scagnozzi Jasper/Gaspare, interpretato da Joel Fry, e Horrace/Orazio interpretato da Paul Walter Hauser. Nel cast anche Emma Thompson nel ruolo della Baronessa, Emily Beecham e Kirby Howell-Baptiste.

CRUDELIA, IL TRAILER

CRUDELIA, LE PRIME IMMAGINI

CRUDELIA, IL POSTER

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it