Perseverance è atterrato su Marte: ecco le prime immagini dal Pianeta Rosso

Ora inizia la sfida: trovare tracce di vita marziana

“Sette minuti di terrore” che entreranno nella storia. Con una manovra da brividi, che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso, Perseverance è atterrato su Marte, portando ancora una volta l’umanità sul Pianeta Rosso.
Ecco le prime immagini inviate dal rover.

Behold! @NASAPersevere‘s first image after completing her #CountdownToMars: pic.twitter.com/pBFNk62zfi

— NASA (@NASA) February 18, 2021

Rivedi il video dello storico atterraggio del rover della NASA.

A caccia di vita su Marte

Ora che Perseverance è arrivato su Marte, inizia la sfida: il rover dovrà trovare tracce di vita microbica antica per capire se e quando il pianeta è stato abitabile. E se lo è tutt’ora.
L’umanità si è concentrata su Marte da quando Galileo divenne il primo essere umano a vederlo attraverso un telescopio nel 1609. Una volta c’era vita sul pianeta?

La risposta potrebbe trovarsi da qualche parte nel cratere di Jezero, il sito scelto per l’atterraggio di Perseverance. Circa 3,5 miliardi di anni fa, questo cratere largo 45 chilometri era un grande lago, completo del proprio delta del fiume. Anche se l’acqua potrebbe essere scomparsa da tempo, da qualche parte al suo interno possono nascondersi firme biologiche, prova che una volta ospitava la vita.

La missione Mars 2020 Perseverance fa parte di un programma più ampio, che prevede il ritorno dell’uomo sulla Luna entro il 2024 come modo per prepararsi all’esplorazione umana del Pianeta Rosso.

2021-02-19T08:00:32+01:00