La terza volta di Irama: "Torno a Sanremo con più consapevolezza"

La terza volta di Irama: “Torno a Sanremo con più consapevolezza”

Il cantautore al festival con "La genesi del colore"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Nel 2016 Irama debuttava al Festival di Sanremo nelle ‘Nuove Proposte’ con ‘Cosa resterà’. Due anni fa, nel 2019, emozionava il pubblico dal palco del teatro Ariston con ‘La ragazza dal cuore di latta’. Quest’anno, il cantautore torna con ‘La genesi del colore’, un brano che non è nato specificatamente per la kermesse ma che, come ha raccontato lo stesso artista presentando su Zoom il pezzo ai giornalisti, doveva avere quella cassa di risonanza.

“Non è nata come traccia sanremese ma, in generale, quando mi approccio alla musica- ha spiegato il cantautore- tendo a seguire un flusso creativo spontaneo. Quando ho finito questa canzone, che poi è nata a cappella a livello melodico, ho pensato di voler raccontare questa storia sul palco di Sanremo”.

Irama, al secolo Filippo Maria Fanti, arriva al festival per stupire con una up tempo dalle “venature malinconiche”, scritta e prodotta insieme a Dario Dardust Faini e Giulio Nenna.

Il testo è scaturito da “un video di un ragazzo che rasa la testa a una ragazza mentre piange e subito dopo inizia a rasarsi i capelli. Un’immagine anacronistica, intraducibile. Talmente potente che mi ha scosso e da lì sono nate le parole”.

Questo pezzo, che sarà in radio subito dopo l’esibizione a Sanremo, “è come se fosse una moneta: ci sono due facce di questa canzone che vanno colte.

‘La genesi del colore’ è, quindi, “un inno alla vita” perché anche “nei momenti di sofferenza, quando rischiamo di perdere tutto, nasce qualcosa dentro di noi che fa scoppiare il colore e fa tornare a scorrere la vita. Il colore- ha spiegato Irama- per me rappresenta la vita, con le sue tante e diverse sfumature che scorrono dentro di noi come il sangue nelle vene”.

Una canzone che è piaciuta molto a Maria De Filippi

L’ex Amici, che ha già avuto l’approvazione di Maria De Filippi (“a lei è piaciuta molto”), arriva a Sanremo con un messaggio forte ma anche con una nuova attitudine.

“Vado con più consapevolezza- ha ammesso Irama- perché cresciamo a livello artistico ma anche anagrafico e acquisisci delle cose in più. Dall’altro lato ci sono più responsabilità, però, se devo dirla in tutta sincerità, è sempre come se fosse la prima volta. Il bello di questo mestiere è che, ogni volta che ti approcci a una nuova avventura lo fai in maniera creativa differente e quindi è come se fosse sempre un nuovo inizio”.

A Sanremo anche la fidanzata Victoria?

Tra prove con l’orchestra e la lavorazione di un disco che è ancora “work in progress”, Irama spera di poter aver accanto, nella settimana sanremese, la sua fidanzata, la modella Victoria Stella Doritou.

“Spero che una sera mi raggiunga. Se le leggi anti Covid lo permetteranno- ha svelato Irama- mi piacerebbe condividere una serata con lei”. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it