Osa Aroud, il festival itinerante di arte urbana arriva a Santa Maria del Cedro

L'artista Attorrep realizzerà due murales nell'antico centro storico
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Osa Aroud, il festival itinerante di arte urbana che porta le avanguardie artistiche del settore in giro per il sud Italia, arriva a Santa Maria del Cedro (Cosenza) e diventa Laos, come l’importante colonia Sibaritide del 500 a.C..

Ideatore di entrambi i format, promotore di una cultura volta a sensibilizzare attraverso l’arte sul rispetto dell’ambiente, sulla storia e sull’appartenenza al proprio territorio, Antonino Perrotta in arte Attorrep è un noto artista adamantino che realizzerà i primi due murales per Santa Maria del Cedro, dando inizio al nuovissimo e promettente festival d’arte urbana dal nome Laos. Gli interventi artistici, voluti dal Comune di Santa Maria del Cedro, interesseranno il centro storico.

Laos era un’antica città della Magna Grecia, un’importante colonia di Sibari che sorgeva nel territorio di Santa Maria del Cedro, nell’attuale Marcellina, valle dell’odierno fiume Lao, da cui prende il nome.

“Rigenerare il centro storico – spiega Perrotta – attraverso immagini che rievocano un flashback cronologico inverso, a partire dalla storia più recente fino ad arrivare alle primissime tracce storiche. Santa Maria del Cedro possiede uno dei maggiori patrimoni storico-culturali del mezzogiorno ed è uno degli insediamenti più antichi presenti sul territorio. Il recupero e la valorizzazione degli usi, dei costumi e delle tradizioni locali – conclude – sono tra gli obiettivi essenziali che intendiamo perseguire col nostro festival”. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it