La musica k-pop è scomparsa da Spotify. Ecco che succede

Gli artisti sotto etichetta Kakao M sono stati rimossi dalla piattaforma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Da oggi centinaia di brani k-pop sono scomparsi da Spotify.
Artisti come IU, Epik High e altri non sono più presenti sulla piattaforma musicale, e di conseguenza, tutta la musica del loro repertorio.
Ma che sta succedendo?

A rispondere a questa domanda ci ha pensato Spotify, che attraverso un comunicato ufficiale, ha spiegato le motivazioni della misteriosa scomparsa, legata al mancato accordo per il rinnovo di licenza con Kakao M, label della Corea del Sud.

“Abbiamo lavorato con Kakao M nell’ultimo anno e mezzo per rinnovare l’accordo di licenza globale, in modo che la musica dei loro artisti restasse disponibile per i 345 milioni di ascoltatori di Spotify in quasi 170 mercati in tutto il mondo. Nonostante i nostri migliori sforzi, l’accordo di licenza esistente che avevamo con Kakao M (che copriva tutti i paesi tranne la Corea del Sud) è giunto al termine”.

“Il fatto che non abbiamo ancora raggiunto un accordo su un nuovo accordo globale è un peccato per i loro artisti, così come per i fan e gli ascoltatori di tutto il mondo. La nostra speranza è che questa interruzione sia temporanea e che possiamo risolvere presto la situazione. Rimaniamo impegnati a lavorare con i titolari dei diritti locali, tra cui Kakao M, per aiutare a far crescere il mercato musicale coreano e l’ecosistema di streaming in generale insieme”.

Il mancato accordo tra Spotify e Kakao M

Il nocciolo della questione è legato al debutto di Spotify in Corea del Sud, disponibile dal 1 febbraio 2021. A causa di mancati accordi, la musica sotto etichetta Kakao M non era stata rilasciata nella patria natale, ma restava disponibile in tutto il mondo. Tuttavia, con lo scadere della licenza globale il 28 febbraio, gli artisti dell’etichetta sono scomparsi anche dal catalogo mondiale.
L’intenzione di Kakao M è quella di rinnovare la licenza con Spotify solo a livello internazionale, ma la politica della piattaforma, al contrario, prevede che dove sia disponibile il servizio, le etichette firmino per il pacchetto completo, ossia sia ad uso nel mercato locale che mondiale.

Le negoziazioni, tuttavia, proseguono, e la speranza per i fan k-pop è che Kakao M e Spotify raggiungano presto un accordo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it