Sanremo 2021, i Maneskin accusati di plagio: il web insorge

"Zitti e buoni" assomiglierebbe ad un brano del 2015
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Al loro debutto al Festival di Sanremo, i Maneskin sono finiti nel mirino del toto-plagio, caratteristica imprescindibile della kermesse, alla pari dei fiori. La loro canzone “Zitti e buoni”, con cui la band si è esibita nel corso della prima serata, è stata paragonata un brano del 2015 degli Anthony Laszlo, intitolato “F.D.T (Fuori di testa)”.

Tra i primi a supporre il plagio è stato il produttore Dade, che tramite il suo profilo Instagram ha condiviso un video confronto tra il ritornello di “Zitti e buoni” e quello di “F.D.T”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da DADE (@dade___77)

Le reazioni del web non si sono fatte attendere, con la maggior parte degli utenti apertamente schierata dalla parte dei Maneskin.
Come riporta Il Fatto Quotidiano, Sony Italia ha risposto alle accuse, sottolineando come “la sola coincidenza delle parole ‘Fuori di Testa’” è irrilevante.

Ecco le canzoni complete a confronto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it