I libri dedicati alle giovani donne

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Come ogni anno l’8 marzo si celebra la giornata internazionale delle donne ma spesso non si pensa alle più piccole, alle bambine e alle ragazze. Anche loro hanno diritto a festeggiare, ad essere protagoniste di un evento che ogni anno ci aiuta a riflettere sul ruolo delle donne nella nostra società. Ad aiutarci in questa occasione sono i libri dedicati alle giovani donne: testi che raccontano di storie da non dimenticare, di vite che possono essere un simbolo da seguire.

Eccone alcuni selezionati per voi

“Guida per bambine ribelli alla scoperta del corpo che cambia” Mondadori
a cura di Elena Favilli

Durante la fase della pubertà, che segna il passaggio dall’infanzia all’adolescenza, il nostro corpo e la nostra psiche sono impegnati in una serie di trasformazioni molto profonde ed è normale sentirsi spaesate. Questa guida vi aiuterà a prepararvi meglio agli inevitabili cambiamenti e ad affrontarli senza averne paura. Per tutte le bambine arriva un preciso periodo, ricco come non mai di cambiamenti, sia dentro che fuori: la pubertà. Da quel momento la vita non sarà più la stessa. Le forme cambiano, i pensieri volano, tutto è nuovo, a volte confuso, altre elettrizzante, ma sempre pieno di emozioni. Si scopre l’amore, la propria identità, le differenze. In perfetto stile Bambine Ribelli, una guida per rispondere alle domande che non si osano fare, per imparare a riconoscere i segnali del corpo e del cuore.
Consigliato dai nove anni in su.

“Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 donne migranti che hanno cambiato il mondo” Mondadori
di Elena Favilli

Alle bambine ribelli di tutto il mondo: superate i confini, pretendete libertà, lasciate il vostro segno. E, nel dubbio, ricordate: il futuro è vostro. Il nuovo volume della serie bestseller internazionale racchiude cento biografie di donne che hanno lasciato il loro paese d’origine per una moltitudine di ragioni diverse: chi per trovare nuove e migliori opportunità, chi per il bisogno di sfuggire a situazioni difficili. I lettori scopriranno le vite di Josephine Baker, ballerina e attivista, di Asma Khan, rinomata chef e di Alice Guy, la prima regista della storia, e ancora la cantante Carmen Miranda, l’eclettica Rihanna, la fumettista Marjiane Satrapi e tante altre. Informatiche, chirurghe, musiciste, politiche, campionesse di judo e scacchi: queste figure fuori dal comune ispireranno le bambine – e i bambini – di tutto il mondo a inseguire i propri sogni, oltre ogni confine.
Consigliato dai nove anni in su.

“La voce di carta” Mondadori
di Lodovica Cim

“Osa Marianna, cogli l’attimo, non lasciarti scappare le opportunità che la vita ti presenta, anche le più piccole. Sono perle che un giorno diventeranno collana”
È una sera di ottobre di fine Ottocento, quando a Marianna, con poche, asciutte, parole viene annunciato che dovrà lasciare la dura vita di campagna per andare a lavorare in una cartiera a Lecco. Non è la prima della famiglia a rompere il ritmo dei giorni spesi a ripetere gli stessi gesti: già la zia Ada si era avventurata nel mondo, ma non per obbedire alla volontà paterna, al contrario, per seguire sogni e ideali incomprensibili a un mondo fortemente legato alle tradizioni. Tenendo a mente proprio quell’esempio di donna battagliera e coraggiosa, tra stracci e nuvole di carta, Marianna si lancia nella sua nuova vita, affrontando paure e pregiudizi. Sostenuta e incoraggiata da donne esemplari, che intuiscono il suo desiderio di conoscere e che condividono con lei il loro sapere, Marianna s’impadronisce dell’unico vero strumento che la renderà una ragazza libera: la parola. Lottando con determinazione, impara a leggere a scrivere e a sognare, sempre più in grande, per diventare la persona che vuole essere. La sua voce, ora forte e limpida, ha trovato le parole ed è pronta per raccontarci la sua storia.
Consigliato dagli 11 anni.

Le confidenze di Britt-Mari Mondadori
Di Astrid Lindgre

“Cara Kajsa, cosa si può dire di se stessi, secondo te? Che mi piacciono i libri e detesto la matematica, mi piace ballare e detesto andare a letto la sera, mi piace alla follia la mia famiglia, mi piace la natura quando posso esplorarla per conto mio ma detesto pulire dalle erbacce il giardino, mi piacciono le primavere azzurre e le estati calde e gli autunni tersi e gli inverni nevosi quando posso sciare… insomma, in breve che amo molto la vita”.
Britt-Mari ha quindici anni, una mamma traduttrice che lavora lavora lavora, un padre preside, che cerca di apparire severo ma spesso non ci riesce, una sorella grande che se non ci fosse bisognerebbe inventarla, un fratello quattordicenne sbruffone e dispettoso, un altro di sette anni con la mania del collezionismo e una sorellina piccola e dolcissima. Ma nella vita di Britt-Mari ci sono anche Annastina, la sua amica del cuore, Bertil, che il cuore glielo fa battere, tanti libri molto amati e la vecchia macchina da scrivere di sua madre, con cui compone lunghe lettere per la sua corrispondente di Stoccolma, Kajsa, raccontandole di sé e della sua singolare famiglia, mentre l’autunno diventa un inverno che sboccerà nella primavera. Un delizioso romanzo epistolare, l’opera prima di una delle autrici per ragazzi più amate di sempre, nella nuova traduzione di Laura Cangemi e con l’appassionata prefazione di Lodovica Cima.
Consigliato dagli 11 anni.

“Noi ragazze senza paura” Il Battello a Vapore
di Daniela Palumbo

Margherita Hack, Denise Garofalo, Franca Rame, Franca Viola, le maestre marchigiane, Ilaria Alpi, Alda Merini, Teresa Mattei… scienziate, giornaliste, maestre, rivoluzionarie: donne italiane molto diverse tra loro, ma tutte indipendenti, fuori dagli schemi, coraggiose. Note, meno note o sconosciute, le ragazze che hanno ispirato le otto storie di questo libro un giorno hanno guardato in faccia le loro paure e hanno detto “no”. A volte pagando un prezzo altissimo, a volte semplicemente scegliendo di vivere la propria vita così come desideravano. Il loro gesto ha rotto con il passato, abbattuto muri, scardinato pregiudizi e, soprattutto, tracciato la strada per il più grande sogno di ogni ragazza a venire: la libertà.
Consigliato dai nove anni.

“La guerra di Catherine” Mondadori
di Julia Billet, Claire Fauvel

Tra parole e immagini, l’avventura di una ragazza ebrea, fotografa in erba, nella Francia occupata. 1941. Rachel frequenta una scuola diversa dalle altre, che stimola la creatività. Qui stringe forti amicizie e scopre la passione per la fotografia. Ben presto però le leggi contro gli ebrei si intensificano , e i ragazzi sono costretti a fuggire , aiutati da una rete di resistenti: devono dimenticare il proprio passato e persino cambiare nome. Rachel diventa Catherine e comincia una nuova vita, fatta di spostamenti, incontri, sorrisi e dolori, ma sempre con la sua macchina fotografica al collo, alla ricerca nonostante tutto, della bellezza
Consigliato dai dieci anni.

“La bambina con due papà” DeAgostini
di Mel Elliot

Pearl ha una nuova compagna di scuola ed è super fantastica. Si chiama Matilda, corre velocissima, si arrampica sui rami più alti, sguazza nelle pozzanghere e soprattutto… ha due papà! Chissà come ci si diverte, a casa sua, pensa Pearl, che si immagina già cene a base di torte e caramelle e serate a saltare sul letto. Quando però va a trovare Matilda, Pearl si accorge che la vita dell’amica è esattamente come quella che fa lei: piena di regole e di raccomandazioni. Insomma, avere due papà è… noioso quanto avere una mamma e un papà! Un libro attuale per raccontare l’amore.
Consigliato da 5 anni.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it