La danza di Ilmira, ballerina russa che protesta per difendere i cigni

Il suo video ha fatto il giro del mondo. Avviata anche una petizione indirizzata al presidente Putin
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – E’ sullo sfondo innevato della baia Batareinaya, sul Golfo di Finlandia, che la ballerina russa Ilmira Bagautdinova, ha dato vita ad una danza di protesta. L’artista, del teatro Mariinskij di San Pietroburgo, si è esibita sulle note de “Il Lago dei Cigni” di Tchaikovsky in un emozionante balletto con lo scopo ben preciso di attirare l’attenzione su una questione a lei molto cara: evitare che la baia diventi un terminal portuale.

Questa è un’area naturale unica dove i cigni nidificano in primavera” – ha detto Ilmira – d‘estate accoglie tante famiglie con bambini e d’inverno centinaia di pescatori escono qui sulla baia ghiacciata. La natura vive in armonia con l’uomo ed ora rischia di essere distrutta”

La ragazza ha anche firmato una petizione per evitare che quel luogo venga trasformato invitando lo stesso presidente Putin a bloccare il progetto. La raccolta firme ha superato le 7500 adesioni.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Sausan Khalil
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it