In Afghanistan le studentesse non potranno più cantare: è rivolta sui social

La decisione, che riguarda le ragazze dai 12 anni in sù, è stata motivata per "limitare il carico di studio"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Da oggi in Afghanistan alle studentesse dai 12 anni in sù sarà vietato cantare in pubblico a scuola, che si tratti dell’inno nazionale o di altro, né in gruppi femminili né in presenza di compagni maschi. La decisione è stata confermata dalla portavoce del ministero dell’Istruzione, Najiba Arian, così come riporta la testata Tolo News.

Arian ha spiegato che all’origine di questa decisione ci sono le lamentele dei genitori, che hanno contestato il carico di studio troppo pesante per i figli.

L’annuncio tuttavia ha suscitato molte reazioni sui social media. In tanti hanno denunciato che la riforma – scattata a pochi giorni dalla Giornata internazionale delle donne – viola la libertà di espressione e i diritti civili di bambine e ragazze. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it