Le mie compagne di classe mi prendono in giro essendo la più piccola…

Sono una ragazza di 13 anni vi scrivo perché non mi riconosco più la scuola e la causa di tutto appena ho iniziato le medie è andato tutto a caso cioè i prof non ci capiscono ci ricattano dicendo che se non studiamo fanno succede il delirio e fanno venire l’assistenza sociale ovviamente ci mettono ancora di più in difficoltà le mie compagne di classe mi prendono in giro essendo la più piccola a casa tutto bene i miei genitori mi amano ma non gli dico i miei problemi io appena tornata da scuola mi rinchiudo nella mia cameretta a pensare disegnando è ascoltando musica mangio in camera ho scritto questa cosa per sfogarmi non ho nessuno con cui farlo spero mi rispondiate.😩

Anonima, 13 anni


Cara Anonima,
grazie per averci affidato i tuoi sentimenti e pensieri. Ci colpiscono molto le tue parole e ci arriva la tua sofferenza.
Dalle tue parole ci sembra di capire che le difficoltà a scuola siano iniziate dalla prima media, e immaginiamo che con la pandemia e la dad sia tutto diventato più complesso e difficile. Nell’ultimo anno la scuola sta attraversando un momento davvero difficile, i ragazzi, come te, si sentono spaesati e confusi e i professori accusano stanchezza.
Ci dispiace sapere che non ti trovi bene a scuola, sia con i prof che con le tue compagne, non c’è un professore di cui ti fidi e che senti più vicino a voi ragazzi? Hai mai provato a parlare con qualche adulo delle prese in giro delle compagne?
Sembra che tu abbia un po’ perso la fiducia negli adulti e che chiuderti nel tuo mondo sia per te rassicurante, ti senti protetta. Sai è giusto avere uno spazio in cui puoi disegnare, pensare e sentirti al sicuro, e sappiamo anche come alla tua età non sia facile parlare con i propri genitori, ed è anche giusto avere una parte di segreti che non si vogliono condividere, ma pensiamo che non sia gesto per te chiuderti in questa sofferenza, non te lo meriti.
Potresti provare a parlarne con la tua mamma o il tuo papà, ci scrivi che ti senti amata, potrebbero aiutarti a sentirti meno sola nell’affrontare questo periodo difficile. Magari puoi iniziare riprendendo a mangiare con loro.
Il periodo delle medie, può essere un momento complesso, non si è più bambini e si sta entrando nell’adolescenza e questo passaggio può a volte lasciare confusi i ragazzi che non sanno con chi parlare di come si sentono.
Sei stata coraggiosa a scriverci e chiederci aiuto e pensiamo che devi continuare su questa strada, potresti recarti allo sportello d’ascolto della scuola, se presente, oppure chiedere ai tuoi di parlare con una figura esperta come lo psicologo.
Se vuoi, puoi dirci cosa ne pensi dei suggerimenti che ti abbiamo scritto.
Un caro saluto!

2021-08-02T15:08:39+02:00