Una mia amica soffre di attacchi di panico da un anno…

Ciao Esperti!

Vi scrivo per chiedervi un consiglio….una mia amica soffre di attacchi di panico da circa un anno…da poco tempo ha provato a fumare le canne e dice che la fanno stare più rilassata…la mia paura è che possa prenderle un attacco di panico dopo aver fumato e dato che fa queste cose con altre persone non so se sarebbero in grado di aiutarla…a scuola quando ha gli attacchi non riesce a respirare, secondo me il fumo potrebbe peggiorare le cose ma non ne sono sicura…voi ne sapete sicuramente di più! Come posso aiutarla? Ci sono delle correlazioni tra gli attacchi di panico e il fumo di canne? Grazie milleee 🙂

Valeria, 17 anni


Cara Valeria,
grazie per averci scritto.
La tua preoccupazione per questa ragazza ci regala un’idea molto concreta di quanto tu possa tenere a lei. Probabilmente rappresenti per la tua amica una vera e propria risorsa su cui contare. Comprendiamo che non sia semplice convivere da un anno con gli attacchi di panico, spesso questi diventano invalidanti e compromettono molti aspetti della vita quotidiana. Leggiamo che la ragazza di cui ci parli ha iniziato a fare uso di cannabis, talvolta trovando dei miglioramenti. Questa sostanza ha degli effetti notoriamente rilassanti ma altri spiacevoli. Sicuramente tra gli effetti collaterali dati dal consumo di cannabinoidi vi è il manifestarsi improvviso di stai ansiosi , sia durante l’assunzione che nel periodo immediatamente successivo. Ad oggi gli attacchi di panico e gli stati d’ansia indotti dal consumo di cannabis sono purtroppo una realtà concreta e piuttosto sviluppata soprattutto in alcune persone particolarmente predisposte e suscettibili. È possibile avvertire tachicardia, paura improvvisa e paranoia, percezione di paura per la propria salute o incolumità proprio a seguito del consumo di cannabis.
Ad oggi non è ben chiaro il perché di questa correlazione tra la sostanza e le reazioni. Molte ricerche riscontrano una combinazione tra predisposizione genetica e influenze da parte della situazione che si sta vivendo. Esistono persone particolarmente predisposte a tale reazione, che quindi possono essere influenzate dalla situazione momentanea vissuta durante l’assunzione di marijuana unitamente a una componente prevalentemente emotiva.
Durante l’attacco di panico è importante effettuare respiri lenti e profondi, avendo cura di concentrarsi sul presente: in questo modo è possibile infatti compiere azioni immediate utili a gestire più facilmente tale spiacevole condizione.
Tuttavia sentiamo di consigliare alla tua amica di parlare con la propria famiglia di quanto le sta accadendo, di come si sente a riguardo e di rivolgersi ad un esperto psicologo che, attraverso un percorso specifico, la aiuterà a comprendere la natura dei suoi attacchi di panico. In questo modo potrà trovare una soluzione alternativa e risolutiva di quanto le sta accadendo, abbandonando l’uso della cannabis a seguito del quale può sviluppare una seria dipendenza patologica.
Un caro saluto! 

2021-03-18T11:51:28+01:00