Studenti diventano ministri per un giorno

Il progetto di educazione civica all'istituto Bolisani di Villafranca di Verona

ROMA – Diventare presidente della Repubblica per un giorno è possibile. Almeno con l’immaginazione. È quello che è accaduto all’istituto superiore ‘Ettore Bolisani’ di Villafranca di Verona dove grazie alla professoressa Maria Di Giovanni, i ragazzi della seconda B hanno lavorato alla formazione di un Governo vero e proprio. 

Un esercizio pratico di educazione civica che ha aiutato gli alunni a capire da vicino come funziona il potere esecutivo e legislativo del nostro Stato. A fare il capo dello Stato per la prima volta è stata una studentessa. Ogni alunno ha avuto un ruolo e ha scritto un programma da portare avanti. Un’attività didattica che ha preso il via contemporaneamente alla formazione del nuovo Governo così che i ragazzi hanno potuto comprendere ancor meglio quanto stava avvenendo nella realtà in Italia. 

Un percorso concreto di educazione civica che ha appassionato i ragazzi e ha declinato l’articolo cinque della Costituzione nella vita degli studenti. Un lavoro che la docente ha progettato ed è riuscita a realizzare anche con la didattica a distanza. Tappa finale: l’incontro con la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia che ha spiegato il suo ruolo e i compiti che svolge. Un modo per avvicinare i giovani alla politica e per presentare le istituzioni in maniera diversa. L’auspicio della sottosegretaria è stato quello che altre scuole possano organizzare un progetto come quello messo in piedi dall’istituto ‘Bolisani’ di Villafranca di Verona.

2021-03-24T14:16:59+01:00