Studenti diventano ministri per un giorno

Il progetto di educazione civica all'istituto Bolisani di Villafranca di Verona
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Diventare presidente della Repubblica per un giorno è possibile. Almeno con l’immaginazione. È quello che è accaduto all’istituto superiore ‘Ettore Bolisani’ di Villafranca di Verona dove grazie alla professoressa Maria Di Giovanni, i ragazzi della seconda B hanno lavorato alla formazione di un Governo vero e proprio. 

Un esercizio pratico di educazione civica che ha aiutato gli alunni a capire da vicino come funziona il potere esecutivo e legislativo del nostro Stato. A fare il capo dello Stato per la prima volta è stata una studentessa. Ogni alunno ha avuto un ruolo e ha scritto un programma da portare avanti. Un’attività didattica che ha preso il via contemporaneamente alla formazione del nuovo Governo così che i ragazzi hanno potuto comprendere ancor meglio quanto stava avvenendo nella realtà in Italia. 

Un percorso concreto di educazione civica che ha appassionato i ragazzi e ha declinato l’articolo cinque della Costituzione nella vita degli studenti. Un lavoro che la docente ha progettato ed è riuscita a realizzare anche con la didattica a distanza. Tappa finale: l’incontro con la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia che ha spiegato il suo ruolo e i compiti che svolge. Un modo per avvicinare i giovani alla politica e per presentare le istituzioni in maniera diversa. L’auspicio della sottosegretaria è stato quello che altre scuole possano organizzare un progetto come quello messo in piedi dall’istituto ‘Bolisani’ di Villafranca di Verona.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it