Al via ‘ItinerDante’, 700 km in tour con la Divina Commedia

Tutti i dettagli del progetto dei 'Naufraghi Inversi'

MILANO – “Con il Covid, il mondo si è fermato. Ma la cultura no. Ed è proprio la cultura che ci salverà”. Ne sono convinti Eugenio Di Fraia, performer e fondatore della compagnia ‘Naufraghi Inversi’, Angelo Marrone, compositore ed esecutore, e Riccardo Sozzi, co-fondatore della compagnia. I tre hanno deciso di portare per le strade italiane l’inferno dantesco con il progetto ‘ItinerDante’. L’obiettivo? Aiutare noi tutti a comprendere, attraverso Dante, l’inferno in cui si è cacciata l’umanità.

“Dante- spiegano- sapeva che smascherare il proprio Inferno sarebbe stato il primo passo affinché l’umanità ritrovasse la diritta via. Lo Street Tour di ‘ItinerDante’ intende generare consapevolezza, attraverso l’opera dantesca, per ispirare il pubblico a compiere un percorso di introspezione, volto a riconoscere e valutare se stessi e innalzarsi, finalmente, verso un futuro migliore”.

Il percorso sarà lungo 700 km e attraverserà sette regioni. I Naufraghi Inversi porteranno nei principali luoghi culturali della penisola “una suggestiva unione tra poesia, arte e riflessione sulla nostra contemporaneità, anche nei risvolti drammatici di questi ultimi mesi, dimostrando tutta l’attualità della Divina Commedia che, dopo 700 anni, si rileva ancora in grado di restituire una fotografia più che realistica del mondo che ci circonda”.

Le performance di strada coinvolgeranno il pubblico in una riflessione su vizi e peccati con l’obiettivo di stimolare una riflessione su “quanto ciascuno di noi è responsabile della selva oscura in cui viviamo e su come possiamo migliorarci come singoli e come umanità”. La prima tappa di percorso sarà virtuale e coincide con la partecipazione dei Naufraghi Inversi all’evento online – previsto per il Dantedì – ‘Per quel cammino ascoso’, un’iniziativa promossa dal Centro Scaligero di Studi Danteschi e dal PRIN Hypermedia Dante Network, con il supporto di: Università di Pisa, Università Ca’ Foscari di Venezia, Scuola Normale Superiore, ADI, Dant&Noi, Accademia della Crusca, Società Dantesca Italiana, Società Dante Alighieri.

La prima tappa fisica, sempre che le restrizioni lo permettono, è invece prevista per il 21 giugno a Bergamo, triste simbolo della pandemia. Il percorso ‘ItinerDante’ terminerà il 21 settembre a Ravenna. Il progetto ha il patrocinio dell’Associazione Italianisti – Gruppo Dante, dell’Hypermedia Dante Network e dell’ENAC e i Naufraghi Inversi sono attualmente alla ricerca di sponsor.

“Il tour si farà comunque, a nostre spese- dicono ancora- Ma sarebbe bello poter condividere la nostra passione con qualche azienda interessata ad aiutarci a ‘unire’ l’Italia grazie ai versi di Dante in occasione del 700esimo anniversario della sua morte”.

Il progetto si compone anche di una parte multimediale: sarà accompagnato da un’intensa attività di comunicazione digitale e genererà videoclip, podcast e un format televisivo.

Per ulteriori informazioni www.itinerdante.it

video XXXIII Canto Inferno realizzato in occasione del Dantedì per Hypermedia Dante Network

2021-03-25T15:26:42+01:00