Random: “Ragazzi uscite dalla zona di comfort e credete in voi stessi”

Il cantautore pubblica il 2 aprile il suo primo disco, "Nuvole"

ROMA – Mettersi in gioco anche a costo di arrivare ultimo alla sua prima partecipazione al Festival di Sanremo, come è successo. È così che vive la sua musica Random, che venerdì pubblica il suo primo disco full lenght, ‘Nuvole’.

Il dopo Sanremo e le critiche a “Torno a te”

Il lavoro, interamente prodotto dal fidatissimo Zenit al suo fianco fin dagli inizi, arriva dopo l’Ep ‘Montagne russe’, l’esperienza nel programma di Maria De Filippi ‘Amici Speciali’ e il debutto al festival con ‘Torno a te’.

Una canzone diversa da quelle a cui il cantautore, al secolo Emanuele Caso, ci aveva abituato finora ma che non rinnega di aver portato alla kermesse, come ha spiegato alla presentazione ai giornalisti del suo album.

Torno a te è soltanto una mia sfaccettatura, un lato di me che reputavo fosse adatto per il festival e sceglierei ancora la stessa canzone perché mi ha fatto capire tante cose. Ho tratto il meglio da questa esperienza, non mi sono preso male. In fondo si vive una volta sola”.

“È bello rischiare”

E la lezione che Random ha imparato è semplice:

“Io sono 80% urban, hip hop e roba up tempo, per un 20% ‘sto piangendo’. A Sanremo sono uscito dalla mia comfort zone. Farlo al festival è stato fondamentale- spiega- perché uscire dalla tua zona di comfort ti fa capire quanto è bello starci ma anche quanto è fondamentale rischiare nella vita e andare avanti, non fare per forza la cosa che sai che piace alla gente o qualcosa che si ripete due volte. Se non provi ad uscire dalla comfort zone non puoi sapere se una cosa puoi farla bene”.

È con questo spirito che Random, dall’alto dei suoi 19 anni appena, desidera diventare “punto di riferimento per la sua generazione”, un esempio di come si superano le difficoltà, le critiche e i propri limiti e si trova sempre il lato positivo in tutto.

La paura di non sentirsi all’altezza

Non a caso, ‘Nuvole’ è un disco di crescita in cui racconta paure, insicurezze e ferite, spronando chi ascolta a inseguire i sogni che spesso, per timore, vengono lasciati in sospeso.

Ho avuto la paura di non essere all’altezza di quello che stavo facendo–  racconta Random- un timore di non riuscire a fare quello che vorresti fare. È una paura che è nata dal momento in cui ho iniziato ad avere tante responsabilità addosso, tante aspettative e tanta gente che lavorava per me. Sono passato dal fare musica nella mia cameretta, dallo scrivere nel camion di mio padre mentre andavo a lavorare ad avere 30/40 persone a lavorare al mio progetto. Questa cosa un po’ ti pesa perché pensi di non poter deludere quella gente, devo superare i miei limiti. È così che nasce il brano ‘Limiti’”, che fa parte della tracklist.

L’ambizione

In questo processo, l’ambizione è stata il motore principale del successo, che l’ha portato a ottenere dischi di platino, milioni di visualizzazioni e un seguito su Instagram che conta 294mila followers.

“L’ambizione è tutto nella vita, se sei il primo a non credere in te stesso, a non sapere dove vuoi andare, gli altri non lo potranno mai sapere”, dice Random che dalla sua Riccione dove è cresciuto ha imparato ad amare la musica e a rappare.

“Ogni giorno- svela l’artista- quando mi sveglio la mattina mi ripeto qual è il mio obiettivo, lo facevo da prima. Mi dicevo: Io ce la farò, diventerò famoso. E lavoravo perché dirlo e basta non serve a niente”.

Le collaborazioni

Dodici le tracce in tutto nel lavoro e non poche collaborazioni, fatte tutte “con amici e persone che stimiamo”. Tra tutte quella con Gio Evan nel nuovo singolo ‘Sole quando piove’ e quella con Carl Brave e Samurai Jay.

“Il pezzo fatto con loro mi piace tantissimo- rivela Random- stupirà la gente perché è l’unione di tre cose che non c’entrano niente l’una con l’altra ma insieme diventano qualcosa di incredibile. Con Carl volevamo fare una canzone da tempo, ci vediamo spessissimo, studiamo dalla stessa vocal coach e così abbiamo deciso di fare una canzone per il mio disco. Sente il ritornello, impazzisce, si mette a scrivere ed è fatta”.

Poi l’aggiunta di Samurai Jay, “una scelta pazza, arrivata in sogno” allo stesso Random e realizzata in videochiamata.

     Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Random (@random_solo)

Obiettivo live

Cosa rimane di ‘Nuvole’ dopo l’ascolto? Un disco che lascia emozioni precise, quelle trasmesse da Random: l’amore per la vita, la musica, la famiglia e le persone vicine; il desiderio di sperimentare con i suoni e la voglia di cantare quelle canzoni dal vivo.

A fine anno, se l’andamento della pandemia di Covid lo permetterà, Random si esibirà a Roma e Milano, rispettivamente all’Atlantico il 20 novembre e al Fabrique il 28 novembre.

“Sarà il momento più bello di tutti questi mesi se si potrà fare- dice Random- incontrerò le persone che mi hanno permesso di essere qui, i miei fan”.

2021-03-31T10:39:49+02:00