Building Stories. Annunciata l’edizione italiana del capolavoro di Chris Ware

Con la traduzione di Francesco Pacifico per Coconino Press, il graphic novel in 14 fumetti di vario tipo e formato uscirà nel 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
Roma – Le aspettative per il 2022 sono altissime, potrebbe infatti essere l’anno della rinascita, del ritorno alla vita. Forse. Per gli appassionati di fumetto c’è però sicuramente un annuncio che lascia con il fiato sospeso. Si tratta della pubblicazione di Building Stories, il graphic novel di Chris Ware “Che non è solo un libro, ma un raffinato oggetto-libro e una macchina narrativa unica nella sua natura: una scatola che contiene una storia narrata in 14 fumetti di vario tipo e formato, dal volume cartonato al poster, dal giornale tabloid al comic book, che l’autore ha progettato per essere leggibili in qualsiasi ordine”.
La notizia, lanciata sui social da Coconino Press il primo aprile, ha messo sull’attenti i lettori più ansiosi. Nel post la foto di una scatola e un laconico inciso: “Ok, abbiamo firmato. Arriva nel 2022”.

Nonostante il rischio di un pesce d’aprile, in molti hanno commentato Building Stories”.

 

Ok, abbiamo firmato. Arriva nel 2022.

Pubblicato da Coconino Press su Giovedì 1 aprile 2021

La conferma è arrivata, sempre sui social, 24 ore dopo

Nel 2022 pubblicheremo l’edizione italiana di BUILDING STORIES, di Chris Ware. Francesco Pacifico è già al lavoro sulla traduzione e la redazione ha iniziato a lavorare sui file. Inutile dire quanto siamo felici e orgogliosi di poter portare quest’opera senza eguali nel nostro paese.
 

Sussurrare una tale notizia il primo di aprile è stato un po’ crudele. E allora torniamo buoni e ve lo confermiamo…

Pubblicato da Coconino Press su Venerdì 2 aprile 2021

UN EVENTO EDITORIALE

Building Stories è uscito in America quasi 10 anni fa (era il 2012) per la casa editrice Pantheon Books. La pubblicazione in Italia è attesa dal 2014, BAO Publishing ne aveva infatti annunciato l’arrivo, rimandando però di anno in anno la pubblicazione. Solo nel 2020 ne ha liberato i diritti. Questa storia rende l’idea della complessità e della monumentalità dell’opera e crea quindi ancora più fermento intorno all’edizione Italiana. Un punto a favore di Coconino è che lo scrittore Francesco Pacifico ha già tradotto (sempre per loro) i precedenti libri di Chris Ware: Jimmy Corrigan e Rusty Brown.

BUILDING STORIES: LE VICENDE E I RICONOSCIMENTI

Building Stories racconta vita e vicende di una protagonista senza nome e di altri personaggi che abitano in un condominio a tre piani di Chicago, ed è stato paragonato dalla critica all’Ulisse di James Joyce e ai romanzi di Calvino e Cortázar. L’opera è un gioiello di design grafico e ha vinto diversi importanti premi internazionali, tra i quali quattro Eisner Award, un Harvey Award e il Premio speciale della giuria del Festival di Angoulême 2015.

Building Stories da ormai un decennio è universalmente riconosciuto come un capolavoro capace di indicare nuove e affascinanti strade per la “Nona arte” del fumetto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it