Phoebe Dynevor di Bridgerton si è fidanzata…con un ex di Ariana Grande

Il ragazzo è uno dei citati nel testo di una della canzoni della popstar
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Phoebe Dynevor, l’elegante protagonista di Bridgerton, si è fidanzata. Rimarranno delusi, però, i fan della serie Netflix nello scoprire che, nella vita reale, al contrario di quanti tutti speravano, Daphne non fa coppia con il suo co-protagonista, Regè Jean-Page.

L’attrice starebbe con Pete Davidson, comico 27enne celebre anche per essere stato uno dei ragazzi di Ariana Grande. I due sono stati legati da un fidanzamento ufficiale per 4 mesi nel 2018, come testimonia anche la hit “Thank you, next”,  in cui la popstar canta: “Even almost got married, and for Pete, I’m so thankful”: “Mi sono quasi sposata e per Pete sono molto grata”.

 La prova che confermerebbe i rumors

I rumors si susseguono da diverse settimane ma ora ci sarebbe un indizio a fare da prova. Pete e Phoebe sono stati visti indossare la stessa identica collana, con un ciondolo riportante le iniziali “PD”. È un simbolo che li avvicina, secondo quanto riporta il Daily Mail. Lei abita a Londra e lui in America, vivono perciò una relazione a distanza. Relazione che, in qualche modo, lo stesso Pete avrebbe confermato.

In una chiacchierata virtuale con gli studenti della Marquette University, il comico ha rivelato di essere impegnato sentimentalmente in questo momento. “Sto con la mia celebrity crush”, ha detto la star del Saturday Night Live senza ovviamente citare Phoebe. I due si sarebbero conosciuti a febbraio di quest’anno quando la stella di Bridgerton si trovava a New York

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ~𝑷𝑫 (@petedavidsonvibes)

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it