Volevo sapere quanto restano le tracce di cocaina nelle urine, nel sangue…

Volevo sapere quanto restano le tracce di cocaina nelle urine o nel sangue. Ho da poco iniziato un lavoro e mi hanno detto ci faranno i test antidroga, io ho fatto solo una serata con amici due settimane fa e ora ho scoperto di questi test sono terrorizzato il lavoro è tutto per me non potrei accettare di perderlo per una cosa stupida che nemmeno mi ha fatto stare bene, vi prego aiutatemi sono molto preoccupato e fuori controllo dalla paura che posso fare?
Anonimo

Caro Anonimo,
comprendiamo il tuo stato d’animo e la paura legata al fatto che tu possa non risultare idoneo per il tuo lvoro. In ogni caso proviamo a darti qualche informazione.Per quanto riguarda ciò che può emergere dall’analisi delle urine, possiamo dirti che nelle urine si ricercano i “metaboliti” cioè le sostanze che vengono prodotte dal metabolismo della cociaina. Ogni esame può variare in base a diversi fattori poco definibili: metabolismo, tolleranza, frequenza di utilizzo, consumo di liquidi, quantità di sostanza assunta, percentuale di “purezza” della sostanza stessa nonché il tempo di utilizzo. Non è possibile risalire alla dose o al momento dell’assunzione con i dati ottenuti. Però maggiore è la durata e la frequenza d’uso della cocaina, maggiore è il tempo del loro smaltimento.
I droga test possono essere fatti semplicemente con dei test che si vendono in farmacia, utilizzando le urine, sia presso dei laboratori di tossicologia.
Probabilmente conosci bene le sostanze contenute dalla cocaina, quello che forse ignori è che queste sono sostanze psicoattive, ovvero in grado di modificare le funzioni biologiche e mentali e possono indurre in chi ne abusa assuefazione e dipendenza anche se non sappiamo tu da quanto tempo ne fai uso.
Considerando proprio gli effetti negativi che possono portare, in Italia sono inserite tra le sostanze illecite.
Ovviamente non conosciamo i motivi per cui ti sei avvicinato a tali sostanze, possiamo dirti che i motivi possono essere molti. Tra questi spesso c’è il bisogno di integrarsi con il gruppo, oppure nascondere un disagio, o ancora voler provare nuove emozioni, senza conoscerne i rischi. L’importante però è comprendere le motivazioni che ti hanno spinto ad iniziare per poterle affrontare e superarle. Nel caso in cui sentissi il bisogno noi ti consigliamo di rivolgerti ai Servizi pubblici per le Dipendenze patologiche (Ser.D) presenti su tutto il territorio nazionale. Sono servizi pubblici dedicati alla cura, prevenzione e riabilitazione delle persone che hanno problemi conseguenti all’uso di sostanze stupefacenti o altri comportamenti che generano dipendenza.
Se ti va torna a scriverci per sapere cosa ne pensi e per farci sapere come vanno le cose.
Un caro saluto!
Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it