Tg scuola – edizione del 30 aprile 2021

Si parla di: Piano Estate; Rinascita; Innovazione e ricerca

Piano Estate, 510 mln per attività rivolte agli studenti

Un Piano per l’estate da 510 milioni di euro per consentire a studentesse e studenti di recuperare socialità e rafforzare gli apprendimenti, usufruendo di laboratori per il potenziamento delle competenze, di attività educative incentrate su musica, arte, sport, digitale, percorsi sulla legalità e sulla sostenibilità, sulla tutela ambientale. Lo ha messo a punto il ministero dell’Istruzione, guidato dal ministro Patrizio Bianchi, con l’obiettivo di utilizzare i mesi estivi per costruire un ponte verso il prossimo anno scolastico. Le attività saranno complementari e integrate con quelle organizzate dagli Enti locali. Le risorse saranno dedicate soprattutto alle aree più fragili del Paese, in particolare del Sud. Le risorse disponibili, le modalità di utilizzo e gli obiettivi del Piano sono stati illustrati alle scuole con una nota operativa che rappresenta il primo tassello di un’attività di accompagnamento che vedrà il ministero al fianco delle comunità scolastiche. I principali strumenti saranno un sito con la raccolta delle informazioni, un help desk dedicato alle scuole, una campagna informativa e partecipativa, anche sui social, con l’hashtag #lascuoladestate.

Bologna, all’istituto Salvemini studenti raccontano la rinascita
La scuola riapre ma gli studenti e le studentesse del laboratorio teatrale dell’istituto ‘Salvemini’ di Casalecchio di Reno (Bologna) non si sono mai fermati. E proprio la ripresa dalla didattica in presenza e l’evoluzione della didattica a distanza, è il tema del nuovo video realizzato nell’ambito del laboratorio ‘Le Metamorfosi’ di Ovidio che gli studenti hanno portato avanti in questi mesi. A coordinare l’opera il professor Briarava. Il video è stato girato, spiega il preside Carlo Braga “da 25 studenti, diversi in età e abilità, ognuno con mezzi propri, a casa loro, con l’aiuto dei propri familiari e amici, seguendo le istruzioni fornite dal loro professore”. “In un angolo di casa ragazzi e ragazze hanno allestito un semplice teatro, uno spazio per cantare insieme del loro corpo, del loro pensiero. La distanza- continua il dirigente- non esiste più”.

Verona, la lettera-canzone del prof agli studenti: “Non siete soli”

Il distanziamento, la mancanza di socialità, la paura del futuro e di rapportarsi con nuove persone ha causato disagi in tutti noi, ma sempre più spesso la cronaca racconta episodi di allarme i cui protagonisti sono gli adolescenti. Per essere vicino ai suoi studenti e mandare un messaggio ai ragazzi e alle ragazze di tutta Italia, un docente di musica di Verona, Alex Fusaro, ha inciso una lettera-canzone. ‘Non siete soli’ – questo il titolo del brano – “vuole essere un messaggio di vicinanza e comprensione verso i ragazzi, specie per quelle giornate in cui ci si sente spenti, soli, incompresi e senza nessuno con cui parlare” racconta Fusaro. Fusaro, che ha già pubblicato altri brani piuttosto noti in rete, insegna presso la scuola superiore “Istituto Medici” di Verona.

Sassari, l’istituto agrario Pellegrini tra innovazione e ricerca
“Il ‘Pellegrini’ offre le competenze adeguate per avere subito un lavoro, anche se sono numerosi i ragazzi che si iscrivono all’università o che proseguono gli studi nell’ambito della filiera formativa degli istituti tecnici superiori, in Sardegna molto ben strutturata”. Così Paolo Acone, da sei anni dirigente scolastico dello storico istituto tecnico agrario ‘Pellegrini’ di Sassari. La scuola include, oltre ad un convitto con circa cinquanta allievi che provengono dal centro della Sardegna, l’istituto professionale per l’Industria e l’Artigianato del capoluogo sardo e l’istituto professionale per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale di Perfugas. Il ‘Pellegrini’ si estende per 30 ettari di terreno, tra serre, alberi da frutto, vigneti, ortaggi, la vecchia stalla di bovini con il caseificio annesso e le arnie d’api. Al suo interno si trova, inoltre, un museo delle macchine agricole, con l’esposizione di tutti i macchinari risalenti al periodo della Prima Guerra Mondiale.

Giovani e ‘smart drugs’, l’intervista a Antonio Boschini  
Antonio Boschini, responsabile terapeutico della comunità di San Patrignano ci ha raccontato cosa sono le cosiddette ‘smart drugs’ . Sono essenzialmente delle droghe sintetiche, quindi non derivate da piante come invece cocaina ed eroina e la cannabis stessa; sono sostanze che vengono prodotte chimicamente in laboratorio, quindi di ingegneria molecolare, che spesso possono essere derivate da farmaci. La loro caratteristica comune è quindi proprio quella di essere di origine chimica e create in laboratorio per rispondere a determinate esigenze del mercato. Di conseguenza in realtà includono tante sostanze con caratteristiche molto diverse.

Dalle scuole

Scuola primaria ‘Padre Giuliani’ di Madignano

Edoardo Raspelli, giornalista, scrittore e critico gastronomico italiano terrà una speciale lezione di geografia.

IC Teglia di Genova

Non solo bambini e bambine ma anche le mamme sono protagoniste del progetto ‘Storie di diritti e di doveri’ del Convitto ‘Colombo’ di Genova e dell’agenzia Dire.

IC Falcone di Palermo

Studenti e studentesse protagonisti del docufilm che verrà realizzato nell’ambito del progetto ‘Cinema in classe!’.

Istituto Galilei di Crema

Il valore attuale dei classici della nostra cultura è stato al centro di un incontro a cui hanno preso parte anche il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Cremona Fabio Molinari, nell’ambito delle proposte di educazione civica e connesso al progetto ‘Conosci, vivi, diffondi la Costituzione’.

Scuola media Anna Frank di Sona (Verona)

Una panchina rossa è stata posizionata nella scuola come simbolo della lotta alla violenza sulle donne, dedicata alla faentina Ilenia Fabbri.

Istituto Belluzzi di Bologna

Gli studenti e le studentesse a lezione dentro il Museo Archeologico della città.

IC Orchidee di Rozzano

La classe 2B in video-collegamento ha intervistato l’assessore all’urbanistica e al territorio del Comune, Denis Zanaboni.

2021-06-14T12:37:23+02:00