Ermal Meta in versione ologramma nelle stazioni di Roma, Milano e Napoli

Il cantautore presenta in maniera speciale il nuovo singolo "Uno"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Milano. Roma. Napoli. Tre città unite sotto “Uno” stesso cielo. Solo per oggi, Ermal Meta si trasforma in ologramma per presentare in contemporanea nelle stazioni delle tre città il singolo “Uno”.

A Milano centrale, Termini e Napoli Centrale sono stati allestiti degli olobox, strutture che permettono di proiettare in 3D la performance del brano, con le immagini della band e di Ermal su un ledwall. Un modo per rendere più “tangibile” e reale l’idea stessa di concetto live, in un momento in cui non è ancora possibile assistere a un vero e proprio concerto.

Dove vedere Ermal Meta

In collaborazione con Grandi Stazioni Retail Spa, gli olobox sono allestiti nell’Atrio Monumentale Lato IV Novembre della Stazione di Milano Centrale, sotto la pensilina di piazza dei Cinquecento a Roma Termini e nell’atrio della Stazione di Napoli Centrale.

A partire dalle ore 8 di questa mattina fino alle 22, ogni 5 minuti Ermal Meta “incontra” virtualmente chi transita in quelle stazioni, presentando “Uno”, un vero inno alla gioia della condivisione, corale come può essere un insieme di voci che “dai vicoli di Atene al centro di Dublino, hai visto come sembra un po’ tutto più vicino?”. 

“Uno” il nuovo singolo

“Uno”, dopo “No Satisfaction” e “Un milione di cose da dirti”, è il nuovo singolo tratto da “Tribù Urbana”, l’ultimo album del cantautore, uscito il 12 marzo.

Domani, Ermal lo presenterà- insieme ad altri suoi successi- anche al Concertone del Primo Maggio, in programma alla Cavea dell’Auditorium Parco della musica. L’evento è in diretta dalle 16.30 su Rai 3 e Rai Radio 2, on demand su RaiPlay.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it