RECENSIONE| “Taxi Driver” di Rkomi è il disco più pop che ascolterete oggi

Il rapper regala un progetto coraggioso per non ripetersi!

30 Aprile 2021

ROMA – Un viaggio che stupisce ma allo stesso tempo ti ammalia. È questo “Taxi Driver”, il nuovo disco di Rkomi, fuori per Island Records e Universal Music Italia. 

Il rapper milanese, al secolo Mirko Manuele Martorana, torna dopo il successo di ‘Dove gli occhi non arrivano’ del 2019, già suo best seller con collaborazioni del calibro di Elisa, Dardust, Ghali, Carl Brave e Jovanotti.

“Non voglio ripetermi”

Proprio per questo le aspettative da parte dei fan erano alte. Rkomi ha cercato di soddisfarle specificando, però, che in questo album non si è voluto replicare. “Non voglio ripetermi- ha detto qualche giorno fa nelle storie di Instagram- mi voglio divertire, crescere. So di saper fare musica bella a priori del genere”.

A lanciare una piccola anteprima è stato il singolo ‘Ho spento il cielo’, in collaborazione con Tommaso Paradiso. Pezzo che ci ha fatto capire bene la strada presa da Rkomi per questo progetto. Un disco che definiremmo profondamente pop. Con questo non intendiamo commerciale ma stilisticamente inquadrato in un’identità precisa. E Rkomi, nel modellarla, ha decisamente compiuto una scelta coraggiosa.

Gli ospiti 

Nella tracklist ci sono, poi, anche Gazzelle, Ariete, Gaia Gozzi, Roshelle, Ernia, Irama, Dj Shablo, Sfera Ebbasta, Dardust, Tommy Dali e Chiello, rapper del collettivo Fsk. Spiccano le donne in questo disco: sono con loro i duetti più azzeccati. Degni di nota, però, anche quelli con Tommy e Chiello. Colpiscono quelli con Ernia e Sfera. Stupiscono quelli con Irama e Gazzelle. Da riascoltare tutti più di una volta per un giudizio completo. 

QUI tutti i visual del disco

L’immaginario cinematografico

A condire il tutto l’immaginario cinematografico del progetto. L’ispirazione è una e chiara: arriva dal film di Martin Scorsese con Robert De Niro, ‘Taxi Driver’.

Rkomi ci mostra come l’abitacolo di un taxi possa essere luogo per scambiare riflessioni e pensieri. Ce ne parla nell’intro e l’intento è chiaro: avvicinare le persone regalando influenze che sanno di un film che tutti vogliono vedere al cinema.

In questo album sicuramente troverai un pezzo che non puoi non cantare, qualcuno che non ti piacerà ma una cosa è certa: tutti vogliono vedere almeno una volta questa pellicola!

2021-04-30T16:22:57+02:00