Roccuzzo: “Dopo X Factor sono tornato a fare il cameriere ma studio per vivere di musica”

Il cantautore è su tutte le piattaforme con il suo nuovo inedito "Aspetterò domani"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – È la storia che si ripete quella di Roccuzzo. Partecipa a un talent (X Factor), colpisce tutti ma un giudice – Emma Marrone nel suo caso – lo elimina dal gioco dicendogli di non vederlo ancora pronto per una carriera musicale. Succedeva anche a Mahmood nel 2016 e sicuramente a molti altri.

Oggi il cantautore siciliano continua ad avere un grosso seguito, che su TikTok l’ha portato dritto alla numero uno della classifica Viral con i suoi singoli, nella Top 50 di iTunes e Spotify (Viral Chart). È un percorso, però, ancora in salita quello di Giuseppe Roccuzzo, che dopo X Factor è tornato alla sua vita normale, al suo lavoro di cameriere a Luino (in Svizzera), dove vive con le sue sorelle.

Sono tornato a servire ai tavoli– ci racconta- la situazione attuale non mi permette di vivere solamente di musica”.

Roccuzzo è quasi un vincitore morale del talent, la sua esclusione ha sconvolto i telespettatori come non succedeva da tempo e i suoi video sono tra i più visti nella storia del programma. Tornare, perciò, alla realtà non era facile. 

Avevo paura che fosse umiliante tornare al mio posto di lavoro a servire ai tavoli– spiega- perché tu vivi una cosa e parallelamente devi viverne un’altra ma voglio rimanere con i piedi per terra, devo avere pazienza e accettare la situazione. Ho capito che devo essere orgoglioso di quello che sto facendo e del fatto che io continui a lavorare ed essere me stesso senza vantarmi di nulla. Non serve a niente”.

Classe 1996, Roccuzzo non è il solo a credere nel suo talento. Ha firmato un contratto con la BIT Records e sta programmando le sue prossime mosse perché un giorno “la musica possa essere il mio lavoro”.

“Una malformazione alle corde vocali la mia fortuna”

Cresciuto sotto il sole della Sicilia, tra i brani di Elisa, Arisa, Rihanna e Bruno Mars, Roccuzzo si è ispirato proprio a quest’ultimo, cominciando a credere che il suo particolare timbro potesse piacere come quello della popstar. 

Ho due solchi nella corda vocale destra– racconta- i medici mi dissero che per questo difetto non avrei potuto cantare perché la mia voce era molto sporca e a livello di caratteristiche musicali non ero in linea con il panorama in generale. Facendo altri controlli, poi, altri medici mi dissero che questo difetto era in realtà una marcia in più che avevo che mi avrebbe permesso di essere riconosciuto nelle radio e dalle persone che mi ascoltano”.

Poi, “ad X Factor ho capito di avere delle qualità, prima il giudizio di alcune persone mi ha influenzato e le cose che ti dicono ti rimangono”. Per questo, il cantautore non avrebbe mai pensato di intraprendere una carriera discografica.

“Aspetterò domani”, il nuovo singolo

Roccuzzo è attualmente in radio con il suo nuovo singolo “Aspetterò domani”, una ballad toccante che parla di distanze e del sentirsi chiusi in gabbia. Temi caldi in questo anno trascorso tra lockdown e restrizioni.

E cosa c’è nel domani di Roccuzzo? “La voglia di scrivere e dare voce a chi non ne ha”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it