Il 9 maggio di Liberato: l’artista lo celebra con un nuovo singolo

Come da tradizione, è su tutte le piattaforme "E ti veng' a piglià". Guarda il video e scopri il perché dell'importanza di questa data
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Non c’è 9 maggio senza una nuova canzone di Liberato. Da quello del 2017, data d’uscita del primo album (9 maggio appunto), è così. E anche quest’anno l’artista partenopeo non delude pubblicando su tutte le piattaforme e su YouTube il singolo “E te veng’ a piglià”. Puntualissimo il brano è arrivato alla mezzanotte di ieri mandando in delirio i fan del cantautore misterioso. 

Il video per la prima volta senza Francesco Lettieri

L’unica cosa che cambia quest’anno è la regia del videoclip. Sembra essere finito, infatti, il sodalizio con Francesco Lettieri che ha diretto il musicista sin dall’inizio e per il quale liberato ha firmato la colonna sonora del film “Ultras”. Non è dato sapere il motivo dell’addio, se così vogliamo chiamarlo.

Il video di “E ti veng’ a piglià” è realizzato con Enea Colombi.

Liberato torna con un brano dalle sonorità forti e per l’ascolto dà un solo consiglio, ovviamente in napoletano (ma comprensibilissimo ai più): “Chiavatell’ int’e rrecchie a volume schifoso”.

Liberato canta ancora: la cover del singolo


Chi è Liberato? Identità ancora segreta

A distanza di anni Liberato riesce ancora a mandare un pezzo in tendenza, in una spirale di hype che sembra non avere mai fine. È questo, forse, il suo segreto: il mistero. Per chi continua a chiedersi chi si celi dietro il personaggio dovrà farsene una ragione. Le ipotesi fatte con il tempo – una tra tutte quella di Livio Cori – sono tutte cadute in un nulla di fatto.

Il volto di Liberato rimane ancora segreto. Restano le canzoni: da “Gaiola Portafortuna” a “Oi Marì”, passando per “Tu T’è Scurdat’ ‘E Me” e “Intostreet”.

L’artista vince su tutto e lo farà anche al live previsto al Mediolanum Forum di Assago il 25 aprile 2022.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it