Tg Scuola – edizione del 21 maggio 2021

Si parla di: Maturità; Arte; Fake news; Scuola militare

Piero Angela ai maturandi: “Cercate sempre l’eccellenza anche nelle piccole cose”
A un mese esatto dall’inizio degli Esami di Stato, Piero Angela si rivolge alle studentesse e agli studenti che quest’anno dovranno affrontare la prova dopo un anno difficile a causa della pandemia. Lo fa con un messaggio speciale, attraverso i canali social del ministero dell’Istruzione. Alle studentesse e agli studenti che dal 16 giugno sosterranno il colloquio, il noto divulgatore scientifico ha mandato il proprio augurio, ricordando la sua Maturità e lo spirito con cui le ragazze e i ragazzi nel dopoguerra hanno affrontato il primo Esame della loro vita.

Premiati i vincitori dei contest su arte e patrimonio culturale
In occasione della giornata internazionale dei Musei, con una diretta sui canali social di diregiovani.it, l’agenzia di stampa Dire ha incontrato e premiato le scuole di ogni ordine e grado che, nell’ultimo anno, si sono distinte con progetti e contest su arte e patrimonio artistico e culturale. Presenti anche le scuole capofila dei progetti ‘Incontri d’arte’ dell’istituto ‘De Pace’ di Lecce e ‘L’Arte per tutti’ dell’ic ‘Garibaldi’ di Salemi (Trapani). Sono due i contest firmati diregiovani.it, dedicati all’arte e al patrimonio artistico e tanti i vincitori selezionati tra i numeri contributi pubblicati su La scuola fa notizia.

Infodemia e Fake News, la premiazione del contest Giornalisti in erba
Sono stati premiati nel corso di una diretta sui canali social di diregiovani.it i vincitori del concorso Infodemia e Fake news promosso da diregiovani.it nell’ambito del progetto Educazione digitale realizzato dall’IPSIA ‘Meucci’ di Cagliari. Ad aggiudicarsi il podio Matteo Palandri, dell’Istituto ‘Parentucelli Arzelà’ di Sarzana (La Spezia), Sara De Luca, del Liceo ‘Machiavelli’ di Roma e della classe IIIA dell’IC Orchidee di Rozzano.

Alla scuola militare aeronautica Giulio Douhet si diventa grandi con la passione del volo
“Due settimane fa ho avuto questa stupenda opportunità: andare a Grosseto al Quarto Stormo a fare un volo premio sull’Eurofighter. Era il mio sogno fin da piccola”. A raccontare con orgoglio questa sua esperienza è la Capo corso Giulia Grechi, 18 anni, della scuola militare aeronautica Giulio Douhet che, per una giornata, ha aperto le aule, l’ala degli alloggi e gli spazi ricreativi e di studio alle telecamere dell’agenzia Dire. Si accede alla scuola militare, a partire dal terzo anno del liceo classico o scientifico, e ogni studente può scegliere per il futuro che carriera intraprendere, se militare o civile. Lo ha spiegato il Comandante della scuola, il Colonnello Davide Rosellini: “L’obiettivo della scuola è creare cittadini consapevoli che con le loro idee contribuiscano alla crescita del Paese, indipendentemente dal percorso che faranno al termine della scuola”. Nonostante il covid, la gestione delle attività in presenza e del distanziamento necessario per questi giovani che vivono nella scuola h24 è stata garantita. “Qui studiano 117 giovani, di cui 51 allieve. Riceviamo in media tra le 700 e le 900 domande, quest’anno, per la situazione pandemica– ha spiegato sempre il Comandante della scuola- il concorso è stato fatto per 38 allievi, in condizioni normali sarebbero stati 45”.

Lenzi: “Sesso sì droga no, danni fisici e neuronali già dalla prima dose”
Ricorrere a sostanze stupefacenti anche solo per aumentare le prestazioni sessuali e amplificare il piacere è una pratica abbastanza diffusa tra i ragazzi. Il cocktail poi con l’alcol e le altre sostanze chimiche se da una parte ad disinibisce dall’altra ha ricadute sulla salute e il rischio di contrarre infezioni severe come l’Hiv, Hpv e tante altre malattie sessuali. Anche una sola assunzione di droga provoca danni a livello cerebrale e fisico. Per capire meglio come stanno le cose l’agenzia di stampa Dire ha intervistato il professor Andrea Lenzi, direttore dell’UOC di Endocrinologia e andrologia del Policlinico Umberto I di Roma.

Dalle scuole

Liceo classico Giovanni Meli di Palermo
Inaugurata la via della legalità una raccolta di fotografie, striscioni, e titoli dei giornali degli anni più bui e intensi della lotta alla mafia, in ricordo delle vittime di Cosa nostra.

Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Offanengo
Gli studenti hanno avuto la possibilità di vedere il film ‘La mafia uccide solo d’estate’ e incontrare il regista e protagonista: Pif, Pierfrancesco Diliberto.

Scuola secondaria di primo grado Armando Diaz di Olbia
‘Se ognuno fa qualcosa…insieme contro ogni mafia’ è il titolo del convegno organizzato con l’associazione ‘Liberamente insieme’ presieduta da Davide Iorio in occasione dell’anniversario della strage di Capaci.

IC Don Lorenzo Milani di Pizzoli
Gli studenti hanno studiato il loro territorio nell’ambito del percorso ‘Divagando Amatrice’.

Scuola media Giovanni XXIII di San Prospero (MO)
Ha trionfato nella fase regionale del Premio Nazionale Scuola Digitale 2021 con il progetto ‘E se toccasse a me?’, video legato alla commemorazione delle vittime della Shoah.

2021-06-14T12:44:10+02:00