Ho un pavimento pelvico molto rigido e la penetrazione è difficile…

Salve, chiedo a voi perché sono veramente in ansia. Nel mio periodo di finestra fertile ho avuto un rapporto non protetto non completo col mio ragazzo. Ho un pavimento pelvico molto rigido e non riusciamo ancora a fare la penetrazione. Questa volta però ho sentito che è entrato, ma giusto la punta, subito è uscito perché mi faceva troppo male. Non ha eiaculato. Ora io mi chiedo, è possibile una gravidanza indesiderata? Sono al 2° giorno di ritardo (circa, perché il mio ciclo va dai 30-33 giorni) e non ho nessun sintomo particolare. Ho sentito dire del liquido preseminale e questo mi spaventa molto. Ho già acquistato un test delle urine e se esce negativo posso stare tranquilla?
Grazie mille per la risposta e per il lavoro che fate.

Anonima, 21 anni


Cara Anonima,
può succedere di provare un pò di ansia quando si vivono delle situazioni percepite come incerte nell’ambito della sessualità.
Ma vogliamo tranquillizzarti perché da quello che ci racconti non ci sarebbero le condizioni per una gravidanza indesiderata, in quanto sembrerebbe che la penetrazione non sia stata completa e che l’eiaculazione non ci sia stata. Devi sapere che prima dell’eiaculazione, durante il rapporto può fuoriuscire del liquido preseminale, ma secondo delle recenti ricerche scientifiche gli eventuali spermatozoi presenti sarebbero troppo pochi per poter fecondare, se non del tutto assenti. Solitamente affinchè avvenga un concepimento deve esserci stato un rapporto completo non protetto con eiaculazione all’interno dei genitali femminili, nei giorni fertili della donna, che in un ciclo regolare cadono tra 11° e 18°. 
Per cui non dovrebbero esserci rischi, come dicevamo prima, perché il rapporto non è stato completo.
Per una tua maggiore sicurezza puoi certamente eseguire un test di gravidanza che sarà attendibile già dal primo giorno di ritardo.
Per le prossime volte ti consigliamo di utilizzare un metodo contraccettivo valido tra quelli in commercio. Potresti chiedere un parere al tuo ginecologo su quello più indicato rispetto alla tua anamnesi clinica. La rigidità del pavimento pelvico potrebbe essere legato allo stato di ansia e di tensione. C’è qualcosa che ti preoccupa? Non ti senti pronta?…Siamo sicuri che se affronterete con maggiore serenità questi approcci ti sentirai anche tu meno rigida. Il confronto con il ginecologo ti servirà per avere maggiori informazioni che ti aiuteranno a gestire meglio le ansie legate alla sfera dell’intimità. 
Un caro saluto!

2021-05-27T15:31:26+02:00